Lamezia Città virtuosa per la raccolta differenziata. 110 Kg di rifiuti riciclati per abitante all’anno e primato in Calabria

26 02 2010

Lamezia è al primo posto, tra i comuni più grandi della Calabria e frai i primissimi nel Centro Sud Italia, per la raccolta differenziata con una percentuale del 20,52% relativa ad una popolazione di 70.825 abitanti. Secondo i dati accertati, ogni lametino nell’ultimo anno “ha differenziato” ben 108,5 chilogrammi di spazzatura. Il quadro complessivo della gestione dei rifiuti in città è stato fatto ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, voluta dalla Multiservizi che si occupa della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, in collaborazione con la cooperativa sociale Ciarapanì.
L’incontro con i giornalisti nel salone municipale è stato organizzato per presentare la nuova campagna di sensibilizzazione della Multiservizi “C’è una bella differenza”, pensata in continuità con l’iniziativa dell’anno scorso “Differenziamoci” che ha ottenuto un notevole riscontro. Massimiliano Merante, consulente per la comunicazione della società, ha illustrato lo spot “Da cosa nasce cosa”, realizzato per la campagna che sta andando in onda sulle emittenti televisive locali e i manifesti con degli slogan ad effetto. Dal prossimo mese di aprile sarà trasmesso anche un redazionale e saranno spediti migliaia di opuscoli ad altrettante famiglie.
Strumenti comunicativi con cui si vuole lanciare un messaggio ben preciso: “Differenziare di più vuol dire produrre meno rifiuti e quindi anche meno discariche”. Il virtuosismo della città della Piana è rimarcato dal fatto che, nel 2009, sono state raccolte mille tonnellate di organico, conferite successivamente nella discarica di Alli a Copanello. «Di tutto ciò che è stato conferito – ha puntualizzato Antonello Rispoli, presidente di Ciarapanì – non è tornato indietro nulla. Segno evidente che ormai i lametini hanno imparato, e anche bene, come differenziare i rifiuti».
Rispoli ha messo in evidenza il fatto che per l’organizzazione della raccolta non ci sono state rimostranze da parte degli utenti, «un ulteriore e indicativo fattore dell’efficienza del servizio». Fernando Miletta a capo della Multiservizi ha annunciato che presto, nel quartiere di Sant’Eufemia, si passerà al servizio di ‘porta a porta’ al 100%. «In questo modo – ha detto Miletta – arriveremo a togliere tutti i cassonetti dalla strada. Cominciamo proprio da Sant’Eufemia perché è un quartiere ideale per la sperimentazione».
Sulla situazione della discarica che tante polemiche ha generato nei mesi passati, il presidente della Multiservizi ha ribadito che sono in via di definizione gli elaborati tecnici per la stesura del progetto esecutivo, finalizzato alla costruzione di un’altra discarica. Una volta definiti i dettagli tecnici sarà indetto il bando per la realizzazione della terza vasca che sarà sempre ubicata in località Stretto e non prevede l’esproprio di nessun terreno. L’ assessore comunale all’Ambiente, Francesco Muraca, ha affermato: «Questa è una vera svolta. Abbiamo mantenuto l’impegno di potenziare la differenziata». Il sindaco Gianni Speranza ha evidenziato l’inconfutabilità dei dati illustrati preannunciando, in caso di rielezione, una riduzione della tassa sui rifiuti per i prossimi anni. Soddisfatto l’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco, che ha auspicato che «il virtuosismo di Lamezia sia preso ad esempio da molti altri comuni calabresi. Per potenziare la raccolta differenziata – ha concluso Greco – occorre che si diffonda la cultura del riciclo e del riuso del rifiuto. Se si differenzia in maniera adeguata, allora si comprenderà finalmente che anche dalla spazzatura può svilupparsi una nuova economia».

Annunci

Azioni

Information

One response

27 02 2010
Danilo

ho 27 anni, già la faccio da tempo,dovrebbero pero’ potenziare i servizi,porta a porta è molto meglio come fanno,mettere dei bei bidoni grandi per carta,un altro plastica e vetro,e un altra per l’umido….se poi si prendesse esempio come fanno al nord e cioè niente bidoni della spazzatura ma differenziata obbligatoria ancora meglio,pero’ naturalamente bisognerà puntare sui servizi che si offre al cittadino e naturalmente un po’ di cultura….FATE LA DIFFERENZIATA ALTRIMENTI QUI CI SOMMERGONO DI SPAZZATURA COME NAPOLI!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: