Sicurezza stradale il tema del Capodanno su Corso Numistrano

31 12 2010

Un Capodanno all’insegna della solidarietà e della guida sicura quello promosso dall’Amministrazione di Lamezia in collaborazione con la Show Net di Ruggero Pegna. Domani 31 dicembre, dopo la mezzanotte, sul palcoscenico di corso Numistrano, ci sarà l’atteso concerto di Neffa che, come già annunciato, fermerà la sua esibizione per qualche minuto per ricordare le vittime della tragedia che ha colpito la comunità lametina il 5 dicembre scorso e per affrontare il tema della sicurezza stradale.
“Per Lamezia sarà un Natale e un Capodanno diverso da quello degli altri anni – ha sottolineato il sindaco Speranza – sobrio, ma anche vissuto intensamente. Invito tutta la popolazione ad evitare botti e spari. Il mio obiettivo è di limitarli. So che sarà difficile, però dare un segno serio e percepibile mi sembra una buona azione”.
Questa, in sintesi, è la volontà dell’Amministrazione Comunale per ricordare l’accaduto e utilizzare un evento tanto atteso dalla città come opportunità per una campagna di sensibilizzazione sui temi legati alla guida sicura e alla campagna per la sicurezza stradale dell’Aivis, Associazione Italiana Vittime e Infortuni della Strada. Corso Numistrano si presenterà con una serie di manifesti e con due teli giganti sulle torri audio del palcoscenico, appositamente studiati per questa speciale campagna di sensibilizzazione, intitolata “Non correre rischi”.
Quattro gli slogan: “Prudenza – Rispettando i limiti di velocità rispetti la tua vita”, “Sicurezza – Allacciare la cintura di sicurezza è un piccolo gesto che può salvarti la vita”, “Lucidità – Se hai dormito poco, se hai bevuto troppo, se hai assunto sostanze psicoattive, non metterti alla guida”, “Responsabilità – Per la tua e l’altrui sicurezza adotta poche ma sagge regole!” Lo stesso artista dedicherà un suo brano a questo tema e alle vittime della tragedia. Prima del concerto di Neffa si esibirà la band lametina Katrina Saviors
Giorno 1 gennaio alle ore 11 l’Amministrazione ha indetto il classico concerto di Capodanno con l’orchestra Ucraina di Donetsk, diretta da Alexander Dolinsky curato dall’Ama Calabria. “Quest’anno il tradizionale concerto di Capodanno – ha dichiarato il sindaco – assume un significato ancora più speciale e importante per la nostra città, e nello stesso tempo più emozionante e ricco di suggestioni. Sarà infatti il primo evento ospitato nello splendido Teatro Grandinetti, da quando è stato firmato l’atto notarile che ne assegna la proprietà al Comune di Lamezia Terme. L’edizione 2011 di questo concerto, – ha proseguito – così apprezzato e rinomato in città, ha un valore più grande e intenso. La città ha finalmente il suo teatro di proprietà pubblica, un bene caro ai lametini e simbolo delle attività culturali della città che verrà conservato, recuperato e rilanciato”.
Infine, Speranza conclude rinnovando il ringraziamento alle “famiglie delle vittime per l’insegnamento che hanno trasmesso a tutta la comunità, di compostezza, di dignità e di grande solidarietà e tutta la nostra splendida gente per il messaggio significativo che ha saputo dare all’Italia proprio in questo momento drammatico. Vorrei che la città continuasse a vivere con questo spirito solidale, con il calore, la vicinanza, la generosità, con quei sentimenti positivi che ha espresso con straordinaria compostezza e umanità che ha trasmesso al Paese intero”.





Cade un palo dell’illuminazione in Piazza Borelli. Nessun ferito per fortuna

31 12 2010

Cade palo dell’illuminazione in pieno centro. Ieri poco dopo le 14 nella centralissima Piazza Borelli cade un palo, fortunatamente nessun ferito. Non ha provocato danni la caduta di un palo dell’illuminazione ieri intorno alle 14 in Piazza Borelli. I vigili urbani si sono occupati della rimozione. Solo un attimo prima era passata di là una Panda guidata da una signora, che solo per una manciata di secondi non è stata investita dal palo.





Cordoglio per la scomparsa di Giovanni Caliri ex Dirigente dei Lavori Pubblici

31 12 2010

E’ venuto a mancare, nella serata di ieri, l’ex dirigente del settore lavori pubblici presso il Comune, ovvero l’ingegner Giovanni Caliri.
L’Amministrazione comunale sottolinea come “l’ingegnere Caliri sarà sempre ricordato per la sua grande bontà e la totale dedizione al lavoro. Il sindaco e l’Amministrazione comunale lo rimpiangono e gli sono profondamente grati per l’opera che ha portato avanti senza alcun risparmio delle sue energie e della sua salute”. Un ricordo della figura del dirigente Caliri è stato tracciato anche da un suo collega, il dirigente alle attività produttive Pasqualino Nicotera per il quale “la città deve sapere che da oggi non potrà più contare su uno dei più instancabili difensori dell’interesse pubblico e della sicurezza dei suoi cittadini. Sulla mole di lavoro avviata dall’ingegnere Caliri nel suo incarico di dirigente dei lavori pubblici al Comune di Lamezia Terme – ha aggiunto – si opererà ancora per gli anni che seguiranno e sarà molto difficile continuare con la sua stessa efficienza, caparbietà e dedizione. Tutte le opere pubbliche attivate, in fase di realizzazione o completate in questi ultimi anni sono passate attraverso il suo coordinamento e la sua direzione personale”. Infine, Nicotera conclude con un ringraziamento alla famiglia dell’ingegnere Caliri “per averlo condiviso insieme in questi ultimi anni di impegno e di lavoro. A noi che continueremo la sua opera, resterà il ricordo di un professionista vero. D’ora in avanti ci saranno meno luci accese la sera tardi, al terzo piano del palazzo comunale”.





Prima opera letteraria per Gaia Silvestri

30 12 2010

Esordio letterario di Gaia Silvestri, avvocato 34enne di Massafra con origini lametine. Nella sua opera prima “La corsa” (Gruppo Albatros Editore – Il Filo) la giovane scrittrice parla di Vittorio, un avvocato quarantenne alle prese con se stesso e l’enigma di un’esistenza congelata in un continuo rimbalzare dalla deflagrazione a uno stato dove la calma è solo apparente. Tutto scorreva tranquillamente fino a quando la sensazione di trovarsi incastrato dentro un modello di vita opprimente, nel ritmo di una sequenza di automatismi senza più anima, guida il protagonista verso la necessità di liberarsi della sua inquietudine.
Non possiamo non fare un in bocca al lupo alla giovane scrittrice ed augurarle un 2011 pieno di successo!





Si dimette dal Consiglio Comunale Ida D’Ippolito

30 12 2010

Ida d’Ippolito si dimette da consigliere comunale e al suo posto s’avvicenderà Francesco Ruberto, primo dei non eletti nella lista del Pdl. Oggi a mezzogiorno la parlamentare spiega le ragioni della sua rinuncia in una conferenza stampa convocata in un hotel del centro.L’onorevole d’Ippolito s’era candidata a sindaco della città sostenuta da una coalizione di centrodestra guidata dal Pdl ma, dopo essere entrata in ballottaggio con l’uscente Gianni Speranza appoggiato dal centrosinistra, aveva perso con ampio scarto.Tra l’altro il centrodestra non era neanche riuscito a conquistare la maggioranza in consiglio comunale, così com’era andata nella scorsa tornata elettorale quando il candidato era stato Gianfranco Luzzo, ex assessore regionale alla Sanità.A mettere in dubbio l’eleggibilità di d’Ippolito in consiglio comunale era stato un cittadino, comparso sulla scena politica improvvisamente e altrettanto rapidamente sparito, che aveva avanzato istanza di riesame della posizione dell’esponente del Pdl in consiglio. Tanto che il caso era stato inserito nell’ordine del giorno del civico consesso. Ma qualche giorno prima Ida d’Ippolito era intervenuta dal suo scranno alla Camera per denunciare la scorrettezza del Comune e sostenere la legittimità dei suoi incarichi, sostenuta senza remore da parlamentari del centrodestra e del centrosinistra.





Il Comune ci riprova: parcheggio sotterraneo da 6 milioni di euro

30 12 2010

Dopo che un anno fa era andato in bianco il bando per il parcheggio sotterraneo di Piazza della Repubblica il Comune ci riprova. Ha modificato i requisiti del progetto allargando i posti macchina fino a 450 e prevedendo non 2 ma 3 piani sotterranei in modo da rendere economicamente vantaggiosa la gestione del parco macchine nel cuore della città.Perchè a gestire la struttura, quando ci sarà, toccherà all’impresa che l’ha costruito per trent’anni dal momento del completamento dei lavori e dopo i previsti collaudi strutturali. Si tratta infatti di un’opera da eseguire in project financing. La formula del progetto di finanza prevede innanzitutto che l’impresa si accolli tutte le spese di costruzione, che dovrà ammortizzare successivamente con la gestione della struttura realizzata.Circa un anno fa al bando aveva partecipato una sola azienda con un progetto che è stato subito scartato dall’amministrazione comunale perchè considerato inadeguato. Questa volta con le modifiche il Comune conta di attirare più concorrenti.Cosa sarà di Piazza della Repubblica? I progetti sono sostanzialmente due. Il primo è relativamente piccolo, ha un importo di 450 mila euro, e prevede la sistemazione della piazza in superficie. L’appalto era stato affidato dal Comune ad un’azienda collegata a Salvatore Mazzei e i lavori sono stati sospesi mentre ancora si stava allestendo il cantiere. Da Palazzo Maddamme assicurano che l’opera verrà nuovamente appaltata secondo le nuove regole del Comune sulla sicurezza e la trasparenza.Come si vede nella simulazione accanto si prevede una piazza pavimentata, attraversata dalle auto soltanto nel suo nuovo perimetro.Sotto la piazza un grande parcheggio. Che sarebbe il secondo appalto, che prevede una spesa di 6 milioni di euro tutti a carico dell’impresa che si aggiudicherà i lavori. Le cose saranno messe in modo tale che i due cantieri potranno procedere autonomamente, senza intralciarsi l’uno con l’altro.Intanto prosegue l’attività di programmazione del Comune. Nell’ultima seduta del consiglio sono state approvate due questioni che si aggiungono ad altre affrontate in questo anno e su cui si è pronunciata positivamente l’assemblea municipale: l’adozione del Piano spiaggia e la variante al bilancio di previsione.«Si tratta di altri due aspetti centrali nell’impostazione programmatica messa alla base del mio mandato e delle scelte amministrative strategiche per lo sviluppo e il futuro della nostra città», ha dichiarato il sindaco esprimendo grande soddisfazione.Per Gianni Speranza l’adozione dello strumento rappresenta una vera novità per il Comune perché «consente nuove opportunità di sviluppo economico nel settore dei servizi di supporto alla balneazione, della ristorazione, dell’intrattenimento e svago, della pratica sportiva».Il Piano spiaggia è stato redatto da un gruppo di lavoro tutto interno al Comune, coordinato dal dirigente Pasqualino Nicotera e composto dalle professionalità interne allo sportello unico per le attività produttive ed all’ufficio di pianificazione strategica.Il litorale costituisce di per sé una risorsa dalle grandi potenzialità inespresse e, nel contempo, si connota come un’occasione di sviluppo mancato per l’economia locale. Per questi motivi, spiega l’amministrazione, «è stato inserito il territorio costiero al centro di un’azione di pianificazione urbanistica integrata».Due cantieriIl primoper 450 mila euro sistemerà la superficie della piazza. Era stato appaltato da una ditta vicina all’imprenditore Salvatore Mazzei che si trova imputato di vari reati, e i lavori sono stati sospesi.Il secondoè quello del bando per realizzare il parcheggio di 3 piani sottoterra per 450 posti auto. L’impresa che lo costruirà con capitali propri (6 milioni) poi lo gestirà per trent’anni.





Approvato il Piano Spiaggia per il lametino

27 12 2010

‘L’ultimo Consiglio comunale ha approvato due questioni
importanti che si aggiungono ad altre fondamentali affrontate in
questo anno e su cui si e’ gia’ pronunciato positivamente:
l’adozione del Piano spiaggia e la variante al bilancio di
previsione. Altri due aspetti centrali nell’impostazione
programmatica, messa alla base del mio mandato e delle scelte
amministrative strategiche per lo sviluppo e il futuro della nostra
citta”’. E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Lamezia Terme,
Gianni Speranza, esprimendo grande soddisfazione. ”L’adozione
dello strumento rappresenta una vera novita’ per il Comune di
Lamezia Terme perche’ consente nuove opportunita’ di sviluppo
economico nel settore dei servizi di supporto alla balneazione,
della ristorazione, dell’intrattenimento e svago, della pratica
sportiva”. Yes We Game TV | Promuovi anche tu la tua
Pagina