Sparatoria notturna a Lamezia per il Sindaco fatto gravissimo

30 01 2010

30/01/2010 «E’ un fatto gravissimo quello che è successo questa notte a Lamezia Terme». Così ha commentato il sindaco della città, Gianni Speranza, l’episodio di cronaca verificatosi intorno alle 3 del mattino. Speranza ha visitato l’appuntato dei carabinieri ferito nella sparatoria, insieme al presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, e al comandante provinciale dell’Arma, generale Marcello Mazzuca. «Per fortuna le conseguenze non sono state pesanti – ha continuato il sindaco – a lui, a nome mio e della comunità lametina, ho augurato una pronta guarigione». Per Speranza, quanto è accaduto deve destare allarme: «Non è possibile che mentre una pattuglia è impegnata in un servizio, si apra il fuoco; questo la dice lunga sulla pericolosità della criminalità lametina». Infine il sindaco ha auspicato sempre maggiore unione e coesione tra le istituzioni, la magistratura e le forze dell’ordine: «E’ il momento di stringerci tutti insieme intorno all’appuntato ferito e alla sua famiglia, e di continuare con impegno la strada intrapresa della legalità e della sicurezza perchè, nonostante i risultati ottenuti sul territorio, c’è ancora molto da fare».





Il Sindaco incontra giovani Finlandesi in vacanza a Lamezia

24 07 2009

Un gruppo di giovani finlandesi ha fatto visita al Comune di Lamezia Terme e ha incontrato il sindaco della citta’, Gianni Speranza. I giovani, tutti laureati in farmacia e medicina, che gia’ lavorano nelle rispettive citta’, sono in vacanza da qualche giorno a Lamezia, attratti soprattutto dal kitesurf, nonche’ dal buon vino e dalla cucina.

Con il sindaco hanno discusso del loro background scolastico, dei rapporti di amicizia con alcuni amici italiani e lametini, della forte rappresentanza femminile nei governi locali e centrale della Finlandia, e infine di cosa apprezzano della citta’ e perche’.

”E’ molto bello favorire sempre di piu’ gli scambi tra i giovani d’Europa”, ha dichiarato il sindaco Gianni Speranza.

”Questi ragazzi finlandesi sono cosi’ attratti dall’accoglienza e dalle bellezze del posto, che stanno anche valutando di comprare un appartamento. In piu’ sono arrivati in un momento molto positivo, in concomitanza del Demofest, che sta riempiendo il corso Numistrano e piazza Mercato Vecchio di giovani e di musica”.





L’ex zuccherificio si trasforma in hotel

16 06 2009

Il sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza ha incontrato i dirigenti dell’Azienda sanitaria provinciale per discutere dei principali problemi dell’ospedale Giovanni Paolo II, segnalati dai cittadini e dalle associazioni della città. All’incontro hanno preso parte il direttore generale Pietro Morabito, il direttore sanitario aziendale Maurizio Rocca e il referente d’ambito Guseppe Maione, che hanno elencato una serie di iniziative e di scadenze.

A partire dal prossimo primo luglio assumerà servizio il nuovo direttore dell’Unità operativa di Chirurgia del presidio di Lamezia il dottore Nucera, proveniente dagli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, chirurgo di comprovata esperienza e specialista in Chirurgia generale, vascolare, toracica, che ha eseguito circa seimila interventi come primo operatore e circa diecimila come primo aiuto.

Sempre dal primo luglio verrà riattivato il terzo turno di dialisi grazie a uno specifico progetto deliberato lo scorso 3 giugno. Sulla Tac, poi, i dirigenti dell’Asp hanno spiegato che l’Azienda sta continuando ad espletare le procedure di acquisto di un nuovo apparecchio che, comunque, per effetto della legge regionale 11, è subordinato all’approvazione della Giunta regionale.

Nelle more di dette procedure, l’Azienda ha provveduto a stipulare il contratto di manutenzione biennale che garantirà le eventuali riparazioni in tempi brevissimi (l’apparecchiatura in essere sarà riattivata entro giovedì). Successivamente è stato affrontato il nodo del Personale.

I vertici dell’Asp hanno chiarito che, con la delibera numero 342 del 9 giugno, la Giunta regionale, recependo specifica richiesta dell’azienda, ha provveduto ad autorizzare l’assunzione di 3 ortopedici, di 4 anestesisti, di un oncologo, di un dirigente medico per l’emergenza territoriale, di 3 dirigenti farmacisti, di 15 infermieri professionali tutti da destinare al Presidio ospedaliero di Lamezia Terme.

Saranno conclusi tutti i concorsi per primari già autorizzati, mentre si chiederanno le autorizzazioni per altre unità operative, come quella di ortopedia. Sono inoltre in corso di espletamento le procedure concorsuali per l’assunzione di 3 psichiatri, 3 farmacisti, di un radiologo, un otorino, di 4 anestesisti, fisioterapisti, tecnici di laboratorio, tecnici di radiologia. Sono, infine, state concluse le procedure per l’assunzione di un pediatra, di due neonatologi e di un urologo.

Per tornare poi alle apparecchiature, i vertici dell’Asp hanno chiarito nella riunione con il sindaco Speranza che sono state avviate le procedure di acquisizione di un ecocolordoppler per la rianimazione, di un sistema per prova da sforzo per la cardiologia, di due ecocardiografi per l’Unità coronarica, di due nuovi emogasanalizzatori, di un elettromiografo, di un simulatore avanzato per la rianimazione.

Per quanto attiene alla problematica degli endoscopi, si è chiarito come il ritardo nell’attivazione della dovuta assistenza tecnica sia tutta addebitabile al ritardo con cui la stessa è stata richiesta e comunque si sta acquistando un colonscopio nuovo.

In ultimo, Morabito, Maione e Rocca hanno annunciato la conclusione dei lavori di rifacimento degli ambulatori per il presidio di Lamezia Terme; hanno garantito che è stata avviata l’attività di disinfestazione su tutto il territorio di riferimento; infine hanno fornito al sindaco Speranza rassicurazioni sul problema del randagismo in città.

da Il Giornale di Calabria