Il giovane lametino Pirelli tesserato dal Siena Calcio

5 09 2010

Alessandro Pirelli, 16 anni, da giorno 30 agosto è un tesserato dell’A.C. Siena Calcio. Cresciuto nelle squadre giovanili della Vigor Lamezia sotto la guida tecnica dei fratelli Pietro e Giuseppe De Sensi, il giovane calciatore lametino, nipote d’arte in quanto il nonno Alessandro fu calciatore nel Catanzaro e nella Vigor Lamezia nel settore professionistico, nel 2006 passa nelle file della Reggina Calcio sotto la guida di mister Ferraro dove per due stagioni disputa il campionato giovanissimi nazionali.
La passata stagione ha vestito la maglia del Cosenza calcio sotto la guida di mister Aceto dove, dopo aver disputato tutte le partite del girone di andata, subisce un grave infortunio (frattura scomposta del perone) che lo blocca per il resto della stagione.
Ora il passaggio all’A.C. Siena Calcio dove andrà a far parte della rosa degli allievi nazionali allenata da mister Colonnello (ex calciatore del Perugia in serie A). Trasferimento reso possibile grazie all’intermediazione di Gaetano Dario di Paola e dal procuratore dell’atleta l’agente fifa Sandro Scalese. «Sono contentissimo per Alessandro – ha dichiarato Sandro Scalese – che ha dimostrato di avere non solo le qualità tecniche per giocare a certi livelli ma anche quelle caratteriali in quanto a meno di sei mesi dal brutto infortunio subito ha trovato la forza di volontà non solo di recuperare ma di essere scelto dopo un periodo di prova da uno dei migliori settori giovanili d’Italia. Sono convinto – conclude Scalese – che se metterà in campo la determinazione dimostrata in questo periodo avremo modo di sentire parlare di lui negli anni a venire».

Annunci




Lega Pro 2/C: Lamezia, un ritorno da sogno. 3-1 nel derby con Vibo

30 08 2010

Al rientro tra i professionisti i biancoverdi di Costantino hanno espugnato Vibo Valentia.
Entusiasmo alle stelle in casa Vigor Lamezia all’indomani della vittoria nel derby con la Vibonese. Il 3-1 in rimonta firmato Caridi, De Luca, Mangiapane regala ai biancoverdi la gioia di un ritorno in pompa magna tra i professionisti.

Una vittoria frutto del carattere e della caparbietà di un gruppo che, passato in svantaggio con il gol dell’ex Roberto Pasca ha saputo riorganizzarsi e piazzare una dopo l’altra le zampate decisive.

Decisiva la scelta del tecnico Massimo Costantino di arretrare di qualche metro Mangiapane, risultato alla fine fondamentale e determinante in ogni azione biancoverde. Suo ad esempio il corner su cui si è avventato Caridi per l’1-1, suo l’altro calcio d’angolo dal quale ha tracciato una parabola insidiosissima che ha beffato Saraò.

di Stefania Scarfò

Redazione Datasport (AGM Datasport)

Tratto da Datasport.it





Sfida Play Off fra Vigor Lamezia ed Avellino. Ai calabresi basta un pari….

29 05 2010

La Vigor Lamezia non ha nessuna voglia di fermarsi. I biancazzurri giocano la finale playoff del girone D in casa contro l’Avellino e per andare avanti hanno a disposizione due risultati su tre. Ma occhio però ai campani, che seppur privi del bomber Romano fanno paura per il brillante stato di forma in cui si trovano. La Vigor però non è da meno. L’approdo di Marulla in panchina ha dato nuova linfa ad una squadra che sembrava in difficoltà. Per questa partita sono out il portiere Maraglino e l’esterno basso Zangaro. Anche Catania non dovrebbe essere del match.





Si ferma al D’Ippolito la corsa del Modica. La Vigor li scavalca i tigrotti.

21 02 2010

Un gol di Chiricò al 8’ del primo tempo decide il big match della 23 giornata del campionato di serie D tra la Vigor Lamezia e il Modica.

Una bella partita quella vista oggi al “Guido D’Ippolito” tra due squadre che hanno dimostrato ampiamente di meritare la classifica occupata. Si ferma, dunque, in Calabria la serie utile dei rossoblu reduci da sei vittorie di fila che hanno spinto Bonarrigo e compagni in piena zona play off.

I padroni di casa partono subito forte e mettono in difficoltà la retroguardia siciliana che forse non si aspettava una partenza così veloce della squadra dell’ex Pino Rigoli. Il primo pericolo per la porta siciliana arriva al 4’ con Lattanzio che da posizione favorevole fallisce una ghiotta occasione per portare in vantaggio i biancoverdi lametini.

È il preludio al gol che arriva 3’ dopo con Chiricò tra i migliori in campo. Il giovane lametino porta in vantaggio la sua squadra dopo essersi liberato in dribbling di un paio di difensori e indirizzando la palla dove Falco non può arrivare.

Il Modica accusa il colpo e stenta a riorganizzarsi. I rossoblu di Pippo Romano, si fanno vedere dalle parti del portiere calabrese intorno alla mezz’ora con un calcio di punizione di capitan Bonarrigo che non sortisce gli effetti sperati. Qualche minuto dopo azione dubbia in area di rigore modicana. Lattanzio, vera spina nel fianco della difesa ospite, è atterrato in piena area dal portiere Falco, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per concedere la massima punizione. La decisione della giacchetta “nera” napoletana fa andare su tutte le furie mister Rigoli (nella foto) che viene espulso dall’arbitro.

Si va così al riposo con i biancoverdi di casa in vantaggio. Nella ripresa è sempre la Vigor a fare la partita nel tentativo di mettere al sicuro il risultato. Al 25’ Falco compie un vero miracolo su un tiro di Rondinelli che ha fatto gridare al gol il pubblico di fede biancoverde presente sugli spalti. Il Modica scampato il pericolo si riorganizza e cerca di ribattere colpo su colpo. La più ghiotta occasione capita sui piedi di Panatteri a 10’ dal termine, ma questa volta è Maraglino a dire di no all’attaccante modicano.

Nei minuti di recupero i rossoblu si riversano in avanti per il forcing finale porgendo il fianco alle veloci ripartenze della squadra di Rigoli che nei minuti di recupero va vicino al raddoppio ma è ancora Falco bravo a dire di no alle incursioni in contropiede lametini evitando un passivo più pesante alla sua squadra che ha lottato fino allo stremo delle forze per cercare di ristabilire la parità non riuscendoci.

Ai rossoblu siciliani va concesso, ad ogni modo l’onore delle armi.





Vigor Lamezia, ecco il nuovo allenatore

8 12 2009

Era nall’aria ma adesso c’è anche l’ufficialità: Mimmo Giacomarro è il nuovo tecnico della Vigor Lamezia. Nato a Marsala il 19/1/1963, Giacomarro è stato sulle panchine, tra le altre, di Potenza, Real Marcianise e Rovigo in C2.
Da giocatore ha disputato due campionati di serie A con Verona e poi Roma, conta diverse presenze in Serie B con Licata, Ragusa e Trapani. Subentra a Pino Rigoli, esonerato ieri sera.

Il neo tecnico biancoverde sarà presentato alla stampa nella mattinata di domani alle ore 11 al termine dell’allenamento presso lo stadio “Carlei”.





Domenica torna in edicola Cittasport. Non perdetelo!

19 09 2009

Domenica 20, allo stadio D´Ippolito, nei bar e nelle edicole del centro, sarà distribuito gratuitamente il secondo numero del nostro magazine. La pubblicazione, migliorata nella veste grafica e nella qualità della carta, contiene la presentazione delle gare di Vigor e Sambiase, notizie varie sulle squadre di Promozione e Prima Categoria, di Basket, Pallavolo e Atletica. Le interviste di rito sono dedicate ai direttori di Sambiase e Vigor Pietro Iannazzo e Fabrizio Maglia. Al centro, la “chicca” creata dal nostro bravissimo grafico Bruno D´Apa:un magnifico poster di due pagine della Vigor Lamezia. Lo stesso, staccabile e da conservare, sarà dedicato ad ogni uscita (più o meno ogni ventuno giorni)ad una squadra diversa o a qualche giocatore “simbolo” delle varie società.

Chiunque non riuscisse a reperirne una copia (ne vengono stampate 1.500), può telefonare ai numeri 3406641507, 3385877653 o scrivere una mail a info@cittasport.it.





Ufficiale, niente fidejussione per la Vigor che giochera’ in Serie D

22 07 2009

rmai è ufficiale, nonostante le garanzie personali dei soci in solido e una controgaranzia della COFIDI di euro 500.000,00 nessun istituto di credito intende rilasciare la fidejussione bancaria alla Vigor Lamezia necessaria per gli adempimenti ai fini del ripescaggio in seconda divisione. Sfuma, pertanto, in maniera ormai definitiva, la possibilità di rivedere i biancoverdi tra i professionisti e diventa realtà il campionato di serie D in compagnia dei cugini dell´A.S.D. Sambiase Lamezia.