Tremonti in treno e pullman verso Reggio. Torna a casa con un no comment sul disastro dei trasporti al sud

9 02 2011

Ha voluto rendersi conto personalmente della situazione trasporti al Sud per capirne problematiche e correttivi. La necessità è quella di «migliorare le linee» perché «da Milano a Roma si viaggia in tre ore, da Roma a Reggio Calabria – ha dichiarato il ministro Giulio Tremonti – molte di più e questo non è giusto». Con Tremonti sui tre treni da Roma a Reggio ci sono i segretari generali della Cisl, Raffaele Bonanni e della Uil, Luigi Angeletti: si arriva a Napoli col Frecciarossa, poi si sale su una carrozza di seconda classe di un intercity. Da normali viaggiatori arrivano da Milano a Reggio e constatano le difficoltà. Tremonti scherza con i giornalisti mentre attende alla stazione di Lamezia i 15 minuti richiesti dalla coincidenza tra l’intercity proveniente da Napoli da cui il gruppo è sceso e il treno regionale delle 17 e 10 che lo porterà a Reggio. Dalla platea: «Oggi che è venuto lei tutto ha funzionato perfettamente, hanno aperto persino due biglietterie».

E Tremonti: «Vorrà dire che adesso metteremo dei fantocci con le nostre sembianze sui treni in modo che si pensi che siamo presenti». Tremonti ritiene «necessario puntare sulle infrastrutture e i soldi ci sono, non è vero che ho chiuso i rubinetti, in questi anni ne sono stati bruciati un sacco. Quello che manca è la capacità degli amministratori locali di saper spendere. Al Cipe arrivano progetti per finanziare capannoni o mercati rionali, cose piccolissime. Al Sud le regioni non fanno sistema». A Villa San Giovanni, la domanda è d’obbligo: «Il Ponte si farà?». Tremonti sorride rassicurante e non perde l’occasione per l’ennesima battuta: «I lavori inizieranno quando la finirà di fare queste domande». Più espliciti Angeletti e Bonanni che vedono nel Ponte una svolta da cui partire anche perché «potrebbe mettere in movimento l’economia considerando che verrà realizzato anche con finanziamenti privati» e all’obiezione della mancanza di vie di comunicazione che colleghino il ponte al territorio la risposta lapidaria dei due sindacalisti: «Se sarà realizzato sarà l’economia stessa, saranno le imprese che hanno partecipato che spingeranno affinché si completino le opere». Sono le 18.52, leggero ritardo, quando il treno arriva a Reggio. I segretari generali della Cisl e della Uil, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, al loro arrivo a Reggio Calabria a conclusione del viaggio in treno compiuto insieme al Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti hanno sottolineato la necessità che vi sia: «Una maggiore attenzione verso il sud che punti su uno sviluppo fondato sulla dotazione infrastrutturale». «Conoscevamo le difficoltà anche serie – ha detto Bonanni – che ci sono nei trasporti al sud e abbiamo avuto conferma dell’esigenza di risolverle attraverso un’azione più forte e più combinata tra poteri centrali e poteri locali. Per lungo tempo questi poteri non hanno collaborato. Bisogna trovare dei sistemi di collaborazione più efficaci. In caso contrario il meridione resterà ancora l’ultima ruota del carro, non solo dell’Italia ma anche d’Europa. È stato un viaggio dal quale abbiamo potuto ammirare un paesaggio bellissimo ma che ci ha dato modo di constatare l’assenza di infrastrutture ed attività economiche all’altezza di un Paese come il nostro. Il massimo di attenzione sul Mezzogiorno si realizza attraverso la divisione e non può più essere così». «Siamo qui per ricordare ancora una volta – ha detto Luigi Angeletti – le differenze che ci sono tra il nord e il sud, che dipendono dall’assenza di infrastrutture. Nel sud ci sono la metà di infrastrutture del nord e non è vero che è un problema di soldi perchè anche quando i finanziamenti ci sono le infrastrutture non si fanno. Dobbiamo ammettere, quindi, che molto dipende anche dal fatto che la nostra classe dirigente, soprattutto politica, usa male i soldi che ci sono». Bonanni e Angeletti ripartiranno verso il nord, questa mattina, a bordo di un pullman, insieme al Ministro Tremonti, per una verifica delle infrastrutture viarie meridionali. «E questo perchè – ha detto Angeletti – gli stessi problemi infrastrutturali che ci sono riguardo le ferrovie esistono purtroppo anche per la rete viaria». Alla domanda su quali proposte porteranno all’attenzione del Governo, Angeletti ha risposto: «Quella di cominciare a fare e non parlare».

IL RITORNO IN AUTOBUS a ZIG ZAG SULL’A3 Dopo aver testato ieri l’efficienza della rete ferroviaria tra Roma a Reggio Calabria, ritorno in pullman tra i cantieri della Salerno-Reggio Calabria per il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, Luigi Angeletti, segretario della Uil e Raffaele Bonanni segretario della Cisl, di rientro dal viaggio alle radici dell’emergenza infrastrutture nel Mezzogiorno. Il pullmino da 15 posti, a bordo del quale sono saliti i tre passeggeri illustri, è partito da Reggio Calabria alle 8,30 affrontando subito un primo tratto di 40 chilometri ricco di cantieri aperti, dove si è proceduto spesso a zig zag. «I cantieri sono aperti – ha osservato Tremonti – anche se vedo più mezzi che gente a lavoro» e a chi gli ha chiesto se pensa che il termine del 2013 per il completamento dell’opera verrà rispettato, ha risposto: «L’importante è finirla». Non è mancato un fuori programma in occasione di una sosta caffè in un autogrill alle porte di Reggio Calabria. Lì Tremonti, Angeletti e Bonanni hanno potuto constatare l’igiene dei bagni: «Devo dire che sono puliti», ha certificato il ministro.

Annunci




Congresso Regionale di SEL, stimato terzo partito d’Italia al Grand Hotel di Lamezia

9 02 2011

Martedì 8 febbraio, alle ore 11.00, presso l’Auditorium del Liceo “Tommaso Campanella” di Lamezia Terme, Massimiliano Civica, regista di UN SOGNO NELLA NOTTE DELL’ESTATE, spettacolo shakespeariano portato in scena al Teatro Politeama martedì 8 e mercoledì 9 febbraio, ha incontrato gli studenti del Liceo. L’incontro è stato una sorta di “introduzione alla visione” dello spettacolo stesso, in quanto un nutrito gruppo di studenti del liceo grazie ad un progetto teatrale e musicale promosso all’interno della scuola dalla prof.ssa Michela Cimmino con l’obiettivo di creare una sinergia positiva e un’apertura reale tra la scuola e gli enti culturali che operano sul territorio, ha la possibilità di usufruire dell’abbonamento all’intera Stagione di Prosa del Teatro Politeama di Lamezia Terme.
L’incontro si è trasformato in una vera e propria “lectio shakespeariana” e il regista, con giocosa maestria affabulatoria, è riuscito a catturare l’attenzione di 350 ragazzi per un’ora e trenta minuti suscitando curiosità ed entusiasmo. A portare il saluto dell’Amministrazione Comunale, era presente l’assessore Rosario Piccioni.





Ryanair torna a volare da Lamezia verso l’estero. Ora si va a Barcellona, Stoccolma, Bruxelles e Londra…. Non più incompetenti quindi?

8 02 2011

La compagnia aerea Ryanair annuncia sei nuove rotte da Lamezia per Barcellona (Girona), Bruxelles (Charleroi), Londra (Stansted), Stoccolma (Skavsta) e Trapani, operative con l’avvio della stagione estiva 2011, e per Parigi (Beauvais) per la stagione invernale 2011.
Per festeggiare le nuove rotte da Lamezia, Ryanair ha messo a disposizione 1 milione di posti a €6 per viaggiare verso 500 destinazioni europee a fine febbraio e a marzo. Questi posti a €6 devono essere prenotati su http://www.ryanair.com prima della mezzanotte (h 24:00) di lunedì 7 febbraio. Le cinque nuove rotte estive di Ryanair sono già in vendita da sabato (5 febbraio) mentre la rotta invernale per Parigi sarà prenotabile nei prossimi mesi in quanto inclusa nello schedule invernale 2011.
Melisa Corrigan di Ryanair ha dichiarato:
“Lamezia festeggia le sei nuove rotte per Barcellona, Bruxelles, Londra, Parigi, Stoccolma e Trapani che porteranno il traffico Ryanair a Lamezia ad oltre 600.000 passeggeri e sosterranno 600 posti di lavoro a livello locale.
Per festeggiare le nostre nuove rotte a Lamezia, Ryanair metterà a disposizione 1 milione di posti a €6 per viaggiare in Europa a fine febbraio e a marzo. Dal momento che i posti a queste incredibili tariffe basse andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri a prenotarli subito su http://www.ryanair.com.”





Per Scalzo del PD il federalismo per decreto è una vergogna del governo Berlusconi

4 02 2011

“La forzatura del Governo Berlusconi di far passare il federalismo municipale alle Camere, non considerando quanto votato nella Commissione Bicamerale, è un altro smacco alla democrazia italiana”. E’ quanto afferma in una nota Antonio Scalzo, consigliere regionale del Partito Democratico.
“Entrando nel merito – continua Scalzo – il federalismo municipale non poteva passare per come la Lega ha fortissimamente voluto; i Comuni del Meridione d’Italia, nelle condizioni finanziarie ai limiti del dissesto in cui si trovano, dopo aver subito tagli indiscriminati negli ultimi anni da parte del Governo centrale, con questo federalismo, che rafforza i forti e indebolisce ulteriormente i deboli, saranno al de profundis”.
“Mi chiedo – conclude il consigliere regionale del PD – come farà la maggioranza di centrodestra che governa la nostra Regione, a spiegare ai calabresi che il Governo Berlusconi considera il Meridione come territorio da depredare a favore delle pretese leghiste”.





Arriva la tanto attesa nomina dei due assessori del PD

4 02 2011

Il sindaco di Lamezia Terme (Cz), Gianni Speranza, dopo una nuova tornata di consultazioni con i consiglieri comunali ha nominato, con apposito decreto, i due assessori del Pd in giunta.

Si tratta di Franco Amendola, che ha avuto la delega ai Lavori pubblici e di Pietro De Sensi, che si e’ riservato di accettare. Franco Amendola, dopo una lunghissima esperienza nella Cgil, sindacato di cui e’ stato segretario provinciale, e’ stato consigliere regionale e parlamentare nazionale del suo partito.

Pietro De Sensi e’ stato dirigente della direzione regionale Emilia Romagna del Ministero delle Finanze, dirigente nella direzione generale del personale dell’Agenzia delle Entrate a Roma e attualmente dirige il settore organizzazione, informazione e comunicazione dell’Arpacal.

Nell’ultima fase della passata legislatura regionale, e per pochi mesi, e’ stato anche direttore generale dell’azienda sanitaria provinciale di Catanzaro.

”Entrambi gli assessori danno forza e completano la giunta che e’ da mesi a lavoro -ha commentato il sindaco Speranza – . Si tratta di due personalita’ che danno alla nostra Amministrazione ulteriore autorevolezza e competenza rafforzandone anche gli aspetti di innovazione e di pluralismo”.





Nasce il Premio Prodotti Lametini nel Mondo

3 02 2011

La giunta comunale di Lamezia Terme su proposta dell’assessore alle Attività produttive, Giusi Crimi, ha realizzato la 1° edizione del premio “I prodotti lametini nel mondo”.

Con la delibera 495 del 31 dicembre 2010, al fine di rafforzare l’immagine e l’identità locale attorno ai prodotti di qualità del territorio lametino, è stato istituito un concorso, “I prodotti lametini nel mondo”, per assegnare ogni anno specifici riconoscimenti ai migliori prodotti che si sono distinti per la loro qualità, identificabilità con il territorio, contenuti di innovazione, cooperazione tra imprese. L’obiettivo è anche quello di promuovere un censimento delle produzioni di eccellenza del territorio lametino, che hanno conquistato spazi di mercato significativi in Italia e all’estero. Sono stati individuati quali settori di riferimento, prioritari per concentrare le azioni per il sostegno della promozione delle produzioni di eccellenza, quello agroalimentare ed enogastronomico e quello dell’artigianato artistico e tradizionale. E’ stato nominato un comitato di indirizzo, con funzioni anche di giuria del concorso, costituito da Francesco Bevilacqua, avvocato nonché giornalista e scrittore ambientalista; Emilio Leo, architetto e imprenditore (Lanificio Leo); Francesco Maria Lucia, vice presidente della Camera di Commercio di Catanzaro; Teresa Ruberto, esperta di marketing e responsabile regionale della comunicazione della fondazione “Marisa Belisario” e Gianfranco Manfredi, giornalista e responsabile regionale della comunicazione dell’Ais (Associazione italiana sommelier). Il comitato verrà coordinato da Salvatore Orlando, dirigente area “Promozione del Territorio” del Comune di Lamezia Terme.

“Istituire un concorso di questo tipo, – ha dichiarato Giusi Crimi – in un ambiente come il nostro ricco di produzioni eccellenti, significa valorizzare non solo quel prodotto o quella azienda ma al tempo stesso l’intero territorio. Si contribuisce così a creare un’immagine positiva, a rafforzare l’identità locale e a elevare la reputazione del sistema produttivo nel suo insieme. L’azione dell’Amministrazione è quindi diretta al pieno sostegno delle iniziative imprenditoriali locali che puntano sulla qualità e l’eccellenza dei prodotti legati alla nostra terra”.





Il Giro ciclistico della Provincia di Reggio Calabria passa per Lamezia facendo omaggio ai ciclisti scomparsi

29 01 2011

Comunicato stampa – Sabato 29 gennaio 2011 la città di Lamezia Terme sarà teatro della seconda tappa del giro della Provincia di Reggio Calabria, Challenge Calabria. Si tratta di un giro di livello assoluto, considerato che rappresenta il primo appuntamento ufficiale della stagione europea del circuito professionistico. Saranno presenti campioni come Damiano Cunego, vincitore del giro d’Italia 2004 e vice campione del mondo nel 2008, e Alessandro Petacchi, vincitore di numerose tappe del giro d’Italia e del tour de France e tra i più grandi velocisti al mondo. Gli organizzatori hanno voluto a tutti i costi il passaggio del giro per le vie di Lamezia Terme e in particolare hanno previsto un traguardo volante proprio sul luogo in cui è avvenuta la tragedia del 5 dicembre in cui hanno perso la vita 7 ciclisti. Dunque la corsa vivrà il suo momento di maggiore emozione nella tappa di sabato proprio al km. 106 della strada statale 18. La carovana arriverà da via del Progresso (orario stimato tra le 12.05 e le 12.20), si snoderà poi per le vie del centro (via Timavo, via Leonardo Da Vinci, via Aldo Moro, viale Guglielmo Marconi, orario stimato tra le 12.25- 12.40), proseguirà per via delle Terme (12.30-12.45) e infine percorrendo la strada provinciale 93 direzione Gizzeria Lido per arrivare sul luogo del tragico incidente del 5 dicembre dove è ubicato il traguardo volante (12.45-13.00). L’Amministrazione comunale ha immediatamente accolto l’invito degli organizzatori e ha fornito la massima disponibilità allestendo anche l’arrivo per il traguardo volante. Inoltre ha commissionato al maestro Maurizio Carnevali una litografia con un acquerello che verrà consegnata, al momento della premiazione che si svolgerà a Vibo città di arrivo della tappa, al vincitore del traguardo volante direttamente da una delegazione dei parenti dei ciclisti coinvolti nell’incidente. Nell’occasione il sindaco ha disposto con ordinanza la chiusura anticipata alle ore 10.30 di tutte le scuole cittadine che si trovano nei pressi del percorso al fine di consentire a tutti di poter assistere a questo prestigioso appuntamento sportivo nel ricordo delle vittime del 5 dicembre.