Altra discarica abusiva sequestrata sugli argini del Cantagalli

11 07 2010

La Polizia Municipale ed i Carabinieri hanno sequestrato una discarica abusiva, con rifiuti speciali, veicoli, pneumatici e rifiuti di ogni genere, sita sull’argine del fiume Catagalli, nel quartiere Sambiase di Lamezia Terme.
Il responsabile della discarica è F.B., un nomade di 50 anni, nato a Marcellinara e redisente a Lamezia Terme. E’ stato denunciato per utilizzo illegale di area privata demaniale come deposito di rifiuti pericolosi ed è in stato di libertà. Nella stessa area sono stati sequestrati anche due manufatti di cemento, costruiti sull’argine del fiume, cosa che va contro la normativa edilizia e di salvaguardia ambientale.

Il comandante della Polizia Municipale, Salvatore Zucco, ha dichiarato: “La pericolosità dell’attività abusiva portata avanti dall’uomo era accentuata dalla prossimità ad un corso d’acqua ed è per questo che gli è stato contestato il reato di inquinamento delle acque superficiali.”





Bomba carta scoppia in un locale della città

10 03 2010

Bomba carta esplosa nella serata di lunedì in un magazzino del quartiere Sambiase. Sembra che il proprietario, l’imprenditore del posto R. C., l’avesse da poco acquistato all’asta. I locali farebbero parte di un fallimento.
L’ordigno esplosivo era di basso potenziale, fabbricato in modo rudimentale, e probabilmente è stato fatto esplodere soltanto a scopo intimidatorio.
Sull’episodio sta indagando il commissariato della polizia di Stato guidato da Pasquale Barreca, ed in particolare la squadra giudiziaria di cui è responsabile Saverio Mercurio. S’indaga soprattutto sulla natura dell’ordigno esplosivo “fatto in casa”, ma anche sul conto dell’imprenditore vittima dell’intimidazione.





Sabato e Domenica Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey saranno interpreti di ‘Col piede giusto’

16 01 2010

Una notte di pioggia, un temporale. Una strada provinciale, buia, poco battuta. Un uomo al volante della sua auto. Un altro uomo a piedi che attraversa la strada. Un incidente. Il guidatore dell’auto è terrorizzato e fugge. Cosa c’è dietro la fuga dalle proprie responsabilità? Cosa succede quando a fuggire è una persona per bene, un esponente dell’élite sociale ed economica del paese? Un uomo che ha tutto dalla vita, una moglie, dei figli, una posizione elevata, un ruolo politico.
Da un incipit tragico prende il via una commedia borghese che unisce i toni comici alla riflessione su una classe dirigente che non si ferma di fronte a nulla pur di salvaguardare se stessa. Tutto è calpestabile e allo stesso tempo negoziabile e ciò che è imperdonabile si trasforma in un mezzo per raggiungere i propri vantaggi.
I sentimenti stessi sono elementi di trattativa. Diventano meri strumenti anche l’amore, l’amicizia, la famiglia, l’onestà, il rimorso. Persino una disgrazia può essere il trampolino per raggiungere un guadagno, per iniziare un’arrampicata sociale, per fare il proprio ingresso in società, per garantirsi un futuro.
In una serie di capovolgimenti, di imbrogli e di finzioni i protagonisti della storia mettono in scena una versione della propria anima e anche il suo esatto contrario, mossi in modo alterno dalla sincerità dei propri sentimenti e dalla volontà di usarli allo scopo di ottenere vantaggi.
Allestiranno un gioco di strategie e alleanze che metterà in evidenza il fatto che, alla fine, a vincere, in questo sistema sociale, è sempre chi appartiene al gruppo più forte e strutturato, chi ha gli appoggi migliori e chi ha i mezzi per resistere agli urti della vita.
Col piede giusto fa del cinismo il suo campo d’indagine principale, con i toni della commedia all’italiana più graffiante, quella che è sempre riuscita a cogliere i vizi e i difetti del nostro paese sottolineandoli con una risata.

AMANDA SANDRELLI, BLAS ROCA REY, ELEONORA IVONE e SIMONE COLOMBARI.
Commedia di Angelo Longoni, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini.

Tiziana Bagnato

Responsabile Rapporti Con la Stampa Stagione di Prosa 2009-2010
Ufficio Beni ed Istituzioni Culturali – Comune Lamezia Terme





Ritrovata vicino casa la ragazza scomparsa a Lamezia

14 08 2009

E’ stata ritrovata dai carabinieri della stazione di Sambiase La donna era uscita da casa ieri mattina per sistemare un sacco di spazzatura nell’apposito cassonetto, e da allora nessuno aveva avuto piu’ notizie di lei. E’ stata ritrovata vicino alla sua residenza.
Tutto e’ bene quel che finisce bene.