Speranza ed il PD ritornano a comunicare. In arrivo i nomi degli assessori mancanti?

16 01 2011

«Voglio esprimere grande soddisfazione e gioia per la posizione unanime che è venuta fuori tra tutti i consiglieri e i rappresentanti del Partito democratico per la ritrovata unità tra di loro e per l’incoraggiamento positivo che hanno dato all’amministrazione comunale». Così Gianni Speranza dopo l’incontro del coordinatore provinciale del Pd Pasquale Mancuso con il gruppo consiliare cittadino nella scorsa settimana, in cui è stato approvato all’unanimità un documento in cui si parla di rilancio del partito lametino dopo un lungo periodo di divisioni prima e dopo le scorse elezioni comunali di marzo.
Ed è proprio questo documento che il primo cittadino saluta «con particolare piacere» , riallacciando così i suoi rapporti col Pd cittadino che s’erano sfilacciati dopo che nello scorso febbraio il partito aveva presentato suoi candidati a sindaco nelle primarie di coalizione poi stravinte da Speranza. Dopo questo ritrovato rapporto Speranza anticipa che dal prossimo weekend si occuperà della nomina dei due assessori del Pd che mancano nel suo esecutivo.
Dice Speranza: «Ringrazio tutti per le parole d’amicizia usate nei miei confronti e sottolineo convergenza piena sui punti programmatici delineati, a partire dalla rapida approvazione del Piano strutturale comunale, all’impegno per il pieno rispetto da parte della Regione del Patto per lo sviluppo del Lametino firmato a fine 2009, al rafforzamento immediato delle azioni di tutela ambientale col potenziamento della raccolta differenziata, all’opposizione dell’utilizzo della discarica di Pianopoli per i rifiuti provenienti da fuori dal circondario lametino, al Piano cultura per la città».
Convergenza piena tra sindaco e Partito democratico, secondo lo stesso Speranza, «anche sui punti più propriamente politici relativi all’area industriale e all’opposizione netta rispetto al provvedimento da casta del consiglio regionale relativo alla possibilità di doppio e triplo incarico di consiglieri e assessori regionali secondo quanto approvato nei giorni scorsi».
Per il primo cittadino quella del Pd è «una chiara e costruttiva dichiarazione d’intenti che va in direzione del fattore “coesione” necessario per garantire stabilità e serenità all’azione amministrativa e per rafforzare la sua efficacia».
Anche sulla nomina dei due assessori del Pd nella sua giunta Speranza dà un’indicazione. «Seguirò il percorso che anche il commissario regionale del partito Adriano Musi mi ha indicato. Per superare questa fase molto complicata nell’interesse della città, Musi ricorda che “le tante discussioni attorno ai nomi hanno finito per mettere in ombra i compiti e le responsabilità verso i cittadini che un’amministrazione si assume nel momento in cui è chiamata a risolvere i problemi coerentemente con gli impegni assunti”». Sempre citando la lettera che il commissario gli aveva inviato due mesi fa il sindaco ricorda che Musi aveva scritto “ti lascio libero di scegliere le personalità che ritieni più rispondenti agli impegni da affidare loro, qualificando e completando così al meglio la squadra che ti consentirà di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati durante la campagna elettorale”.

Annunci




Apre oggi la sede del popolo del Centrosinistra

15 01 2011

Oggi sabato 15 gennaio alle ore 19 in via Crati 3 (primo portone, primo piano, angolo corso Nicotera) sarà inaugurata la sede di tutto il popolo del centrosinistra che ha contribuito all’elezione del sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza. Saranno presenti il sindaco, la giunta, i consiglieri comunali, i candidati, i volontari e tutti i cittadini che vogliono contribuire a fare crescere e rafforzare questa esperienza amministrativa.Siete invitati a partecipare. Vi aspettiamo per un brindisi augurale.





Speranza, situazione del bilancio “pesante”….

13 01 2011

”Necessario un risveglio morale e civile collettivo, di una grande reazione e partecipazione per arginare coloro che vogliono strangolare l’economia. La criminalita’ prospera sull’omerta’ e, quindi, il problema si affronta se tutti insieme vogliamo costruire una societa’ diversa: altre strade non ci sono”. Lo ha detto il nuovo Prefetto di Catanzaro, Antonio Reppucci, ricevuto dal sindaco di Lamezia Terme (Cz), Gianni Speranza, nella sede del Comune in via Perugini. Presente la Giunta ed il presidente del Consiglio comunale. Subito dopo l’incontro con l’Amministrazione comunale e con la stampa, il prefetto insieme al sindaco, all’assessore Tano Grasso e all’associazione Antiracket, ha incontrato uno dei proprietari del locale di piazza Stocco, i cui proprietari hanno subito intimidazioni, avendo rifiutato di pagare il ‘pizzo’.





Sicurezza stradale il tema del Capodanno su Corso Numistrano

31 12 2010

Un Capodanno all’insegna della solidarietà e della guida sicura quello promosso dall’Amministrazione di Lamezia in collaborazione con la Show Net di Ruggero Pegna. Domani 31 dicembre, dopo la mezzanotte, sul palcoscenico di corso Numistrano, ci sarà l’atteso concerto di Neffa che, come già annunciato, fermerà la sua esibizione per qualche minuto per ricordare le vittime della tragedia che ha colpito la comunità lametina il 5 dicembre scorso e per affrontare il tema della sicurezza stradale.
“Per Lamezia sarà un Natale e un Capodanno diverso da quello degli altri anni – ha sottolineato il sindaco Speranza – sobrio, ma anche vissuto intensamente. Invito tutta la popolazione ad evitare botti e spari. Il mio obiettivo è di limitarli. So che sarà difficile, però dare un segno serio e percepibile mi sembra una buona azione”.
Questa, in sintesi, è la volontà dell’Amministrazione Comunale per ricordare l’accaduto e utilizzare un evento tanto atteso dalla città come opportunità per una campagna di sensibilizzazione sui temi legati alla guida sicura e alla campagna per la sicurezza stradale dell’Aivis, Associazione Italiana Vittime e Infortuni della Strada. Corso Numistrano si presenterà con una serie di manifesti e con due teli giganti sulle torri audio del palcoscenico, appositamente studiati per questa speciale campagna di sensibilizzazione, intitolata “Non correre rischi”.
Quattro gli slogan: “Prudenza – Rispettando i limiti di velocità rispetti la tua vita”, “Sicurezza – Allacciare la cintura di sicurezza è un piccolo gesto che può salvarti la vita”, “Lucidità – Se hai dormito poco, se hai bevuto troppo, se hai assunto sostanze psicoattive, non metterti alla guida”, “Responsabilità – Per la tua e l’altrui sicurezza adotta poche ma sagge regole!” Lo stesso artista dedicherà un suo brano a questo tema e alle vittime della tragedia. Prima del concerto di Neffa si esibirà la band lametina Katrina Saviors
Giorno 1 gennaio alle ore 11 l’Amministrazione ha indetto il classico concerto di Capodanno con l’orchestra Ucraina di Donetsk, diretta da Alexander Dolinsky curato dall’Ama Calabria. “Quest’anno il tradizionale concerto di Capodanno – ha dichiarato il sindaco – assume un significato ancora più speciale e importante per la nostra città, e nello stesso tempo più emozionante e ricco di suggestioni. Sarà infatti il primo evento ospitato nello splendido Teatro Grandinetti, da quando è stato firmato l’atto notarile che ne assegna la proprietà al Comune di Lamezia Terme. L’edizione 2011 di questo concerto, – ha proseguito – così apprezzato e rinomato in città, ha un valore più grande e intenso. La città ha finalmente il suo teatro di proprietà pubblica, un bene caro ai lametini e simbolo delle attività culturali della città che verrà conservato, recuperato e rilanciato”.
Infine, Speranza conclude rinnovando il ringraziamento alle “famiglie delle vittime per l’insegnamento che hanno trasmesso a tutta la comunità, di compostezza, di dignità e di grande solidarietà e tutta la nostra splendida gente per il messaggio significativo che ha saputo dare all’Italia proprio in questo momento drammatico. Vorrei che la città continuasse a vivere con questo spirito solidale, con il calore, la vicinanza, la generosità, con quei sentimenti positivi che ha espresso con straordinaria compostezza e umanità che ha trasmesso al Paese intero”.





Speranza incontra gli studenti in autogestione

17 12 2010

Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, ha incontrato questa mattina gli insegnanti di alcuni istituti superiori e gli studenti che stanno protestando contro la Riforma Gelmini e che in questi giorni hanno proclamato l’autogestione. Speranza nel ribadire che questa riforma rischia di minare il diritto allo studio e l’accesso ai livelli alti della formazione, ha auspicato una soluzione positiva che tenga conto delle ragioni che il movimento di questi giorni sta portando avanti. Nello stesso tempo ha spronato i ragazzi a non trascurare gli studi.





Rinvio manifestazione politica con Nichi Vendola.

30 11 2010

Improvvisi ed imprevisti impegni istituzionali, convocazione urgente Palazzo Chigi Tavolo emergenza rifiuti e sanità, hanno costretto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola a rinviare le sue iniziative politiche previste in Calabria per lunedì 29 novembre a Lamezia Terme e per martedì 30 novembre a Cosenza.
Nei prossimi giorni sarà data notizia sulle iniziative programmate.

http://www.sinistraeliberta.eu/articoli/urgente-rinvio-date-nichi-in-calabria





XXVII assemblea annuale ANCI a Padova: Lamezia citata diverse volte. Presente Speranza.

12 11 2010

Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, è a Padova, insieme a tutti i sindaci d’Italia, per partecipare alla XXVII assemblea annuale dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) inaugurata ieri dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Nella relazione di apertura dei lavori – ha ricordato il sindaco Speranza con soddisfazione – il presidente dell’Anci e sindaco di Torino, Sergio Chiamparino, ha avuto modo di citare la nostra città per ben due volte ed in modo particolare ricordare le deliberazioni assunte con il Consiglio nazionale dell’associazione svoltosi nella sede del nostro Comune”. Chiamparino ha, infatti, sostenuto che “anche il tema della legalità e della lotta alla corruzione devono diventare una priorità ed una sfida quotidiana. Gli impegni che come Anci abbiamo assunto recentemente con la Carta di Lamezia e l’adozione di un codice etico ne sono la conferma. Per far tornare a crescere il Paese – ha aggiunto ancora Chiamparino – e distribuire in modo equo le risorse ai cittadini serve un nuovo patto civile di cui i sindaci vogliono essere protagonisti”. Secondo Chiamparino c’è bisogno di “ritrovare quell’autorevolezza morale, quella forza politica ed istituzionale che, al di là delle posizioni politiche, l’Italia ha saputo esprimere in altri tornanti decisivi della sua storia”. Il presidente Anci ha anche ricordato il sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, “assassinato brutalmente – ha detto – perché si è reso complice di un misfatto tremendo: aver fatto vedere nel suo territorio che la legalità paga e può essere usata per costruire il futuro della comunità. Questo ennesimo ed importante riconoscimento – ha concluso Speranza – conferma la positività dell’azione e degli sforzi che, pur tra mille difficoltà, l’Amministrazione comunale di Lamezia e l’intera città stanno portando avanti”.