Chiusura A3 dir. Sud e Nord per smaltire il traffico

31 07 2009

Venerdì 31 Luglio 2009 22:34
E’ stata riaperta alla circolazione la carreggiata nord dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria nel tratto compreso tra Falerna e Cosenza nord. La chiusura era stata decisa nel pomeriggio per consentire il deflusso del traffico diretto a sud, fortemente rallentato nel tratto cosentino tra Rogliano e Altilia per la presenza di un cantiere. Nella zona si era formata una coda di alcuni chilometri che poi, con la possibilita’ per le auto di viaggiare su due corsie in un tratto solitamente a doppio senso di circolazione a causa di un cantiere, si e’ progressivamente smaltita. Una misura analoga e’ stata presa per circa un’ora anche nel tratto Pizzo-Lamezia Terme con la chiusura della corsia diretta a nord e traffico deviato sulla statale 18. Anche in questo caso la circolazione adesso e’ tornata normale.

Annunci




Al via il 1 Agosto la rassegna Feroletoantico Food Film Festival

31 07 2009

Il Casale di Giuseppe serra

Il Casale di Giuseppe serra

Aprirà i battenti sabato 1 agosto la prima edizione del Feroletantico Food Film Festival (Ffff). Cultura del cibo e cultura del cinema si incontrano per un grande evento nato per iniziativa dell’Osteria Tipica “Il Casale” di Feroleto Antico e dell’associazione culturale “Vivarium U.p.c.” di Catanzaro con il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Catanzaro e del Comune di Feroleto Antico. Un progetto estremamente interessante e fortemente legato al territorio calabrese: attraverso la rappresentazione cinematografica si cercherà di favorire momenti di confronto e di interazione tra mondi apparentemente lontani.

Ad ospitare le serate con proiezioni e degustazioni sarà il suggestivo giardino de “Il Casale” che dall’1 al 28 Agosto 2009 proporrà un percorso particolare in cui gusto e visione viaggeranno a braccetto divenendo fonti di piacere condiviso e ingredienti basilari di aggregazione intelligente. Il Ffff vedrà intervenire, nel calendario degli eventi, cultori del gusto e produttori di vino e di olio facenti parte della neonata condotta Slow Food “Terina” presieduta da Giuseppe Serra. Accanto a loro, in un connubio dai contorni imprevedibili, siederanno critici cinematografici, operatori culturali e cine-televisivi, esperti del territorio intenti a dare vita a momenti di dibattito estremamente creativi. Tradizioni, memorie e cultura dell’ambiente saranno rivisitati e rielaborati attraverso una serie di pratiche assolutamente innovative per il contesto calabrese come sottolineato dai promotori dall’iniziativa e da chi ha collaborato fattivamente alla sua realizzazione come il sindaco di Feroleto Antico, Giuseppe Rocchi, e l’assessore alle Politiche di sviluppo della Provincia di Catanzaro, Roberto Costanzo.

Il programma complessivo del Festival – predisposto dal direttore artistico della rassegna Riccardo Maria Mottola – prevede 6 giorni di proiezioni serali, con inizio alle ore 20.30, associate ad altrettanti percorsi culinari che si svilupperanno nei due differenti momenti di aperitivo e cena. Nel corso della degustazione dell’aperitivo – a cura di Food.house, frutto dell’associazione culturale romana “Nutri.menti e dintorni” dedita all’experience design e all’arte gastronomica – tutte le proiezioni saranno introdotte da interventi di critica cinematografica necessari a preparare la visione stimolando poi, nel corso della cena, una serie di curiosità attorno al tema proposto dalla pellicola. Il costo di ogni singola serata è di 30 euro comprensivi dell’aperitivo, della visione del film e della cena. E’ possibile, inoltre, uno speciale abbonamento ai sei giorni di attività per un costo complessivo di 150 euro.

L’apertura sarà affidata sabato 1 agosto a “Mangiare bere uomo donna”, film diretto dal grande regista Ang Lee che ottenne una nomination all’Oscar nel 1994, con l’introduzione di Isabella Marchiolo. Lunedì 3 agosto sarà la volta di “Big night” di Stanley Tucci & Campbell Scott con l’intervento di critica affidato a Michele Pingitore. Venerdì 7 agosto sarà proiettato “Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante”, per la regia di Peter Greenaway, con l’introduzione di Riccardo Maria Mottola. Venerdì 14 agosto si proseguirà con “Un tocco di zenzero” di Tassos Boulmetis presentato da Domenico Iozzo. Venerdì 21 agosto penultimo appuntamento con “Vatel” di Roland Joffè commentato nuovamente da Riccardo Maria Mottola. La conclusione della rassegna vedrà proiettare il capolavoro di Marco Ferreri, “La grande abbuffata”, con l’intervento di Eugenio Attanasio





Incendio nell’Azienda Agricola Bertolami

31 07 2009

immagine darchivio

immagine d'archivio

Un incendio ha distrutto nella serata del 30 luglio uno dei capannoni dell’azienda vivaistica dei fratelli Bertolami. Da quando siamo riusciti ad apprendere, un corto circuito partito dalle celle frigorifere, è stato la causa delle fiamme che si sono poi propagate nel resto del capannone portando danni irreparabili.
L’intervendo dei Vigili del Fuoco è stato tempestivo ma a quanto pare poco adeguato a causa dell’indisponibilità della cisterna di dimensioni adeguate. Nonostante l’intervento quindi, le fiamme che erano al momento dell’intervento circoscritte all’are di pre-serra, si sono poi espanse e sono uscite fuori dal controllo degli stessi.





Reperti archeologici venduti su E Bay. Indagine della Procura di Lamezia Terme blocca il traffico illecito

31 07 2009

Vendeva i reperti archeologici in internet tramite il sito e-bay, ed e’ stato proprio rintracciando il percorso telematico che e’ stato incastrato dai carabinieri. Al centro dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme, che ha portato all’operazione ”Archeoweb Calabria” condotta dal Nucleo tutela patrimonio culturale c’e’ un incensurato 40enne lametino dedito alla cessione tramite il noto sito di aste on line di reperti archeologici.

L’indagine e’ partita nel novembre 2008 ed e’ stata condotta per diverse tranche fino al risultato reso noto oggi. Oltre 13mila reperti sono stati recuperati tra cui monete antiche in oro e argento, vasellame di epoca greca e romana, antichi monili, tessere di mosaici romani, ampolle in pasta vitrea, colonne e capitelli con decorazioni in bassorilievo databili tra il IV-V secolo a.C. e il XII-XIV d.C. La loro provenienza e’ non solo italiana ma anche estera. Importanti reperti sono infatti di origine sudamericana. Il valore complessivo stimato e’ di circa tre milioni di euro. In tutto sono 48 le perquisizioni avviate dai carabinieri del Nucleo Tpc e dei reparti territoriali in 35 capoluoghi di provincia italiani in Calabria, Pimonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Lazio, Marche, Umbria, Toscana, Basilicata, Sicilia e Puglia. Nel corso dell’attivita’ sono stati sequestrati cinque metal detector, alcuni anche sofisticati, che servivano evidentemente alla ricerca dei reperti. Gli scavi clandestini si sarebbero concentrati prevalentemente nella zona di Lamezia Terme e Crotone in Calabria ma anche in altre regioni, specialmente Liguria e Lazio.

Il soggetto di Lamezia Terme risulta gia’ formalmente indagato mentre e’ al vaglio della magistratura la posizione di coloro che hanno acquistato i reperti poiche’ bisognera’ verificare se erano consapevoli della provenienza e della legge vigente in materia (in questo caso il reato ipotizzato e’ incauto acquisto) oppure se si tratta di collezionisti per i quali e’ ipotizzabile il reato di riciclaggio.





Chiude la Lamezia Speciality Film

31 07 2009

Il primo dicembre 2008 i dirigenti della Treofan Societa’ controllata all’epoca dalla banca d’affari Goldman Sachs hanno deciso di mettere in liquidazione la societa’ Lamezia Speciality Film di Lamezia Terme.
A determinare questa estrema scelta gestionale furono una serie di fattori alcuni oggettivi , altri invece erano delle conseguenze nefaste del profilo con il quale il gruppo dirigente aveva operato nei confronti della realta’ lametina. Cosi’ abbiamo assistito al calo degli ordinativi dovuto alla congiuntura economica e contemporaneamente assistevamo al fermo assoluto degli investimenti che invece erano e sono estremamente necessari per poter riportare le linee impiantistiche a un livello di competitivita’ necessaria. E cioe’ occorrono indispensabili investimenti per riportare gli impianti al livello della qualita’ dei primi anni 2000 quando questo stesso stabilmento era il fiore all’occhiello dell’allora Moplefan. Il 3 luglio del 2009 la societa’ finanziaria Management & Capitali ha rilevato il 48 % delle azioni del gruppo Treofan. Questo innesto di fresca liquidita’ ha riportato tranquillita’ e serenita’ al gruppo e alle sue realta’ italiane attualmente produttive : Terni e Battipaglia.
Tutto cio’ premesso consente a noi lavoratori Lamezia Speciality Film di fare una serie di considerazioni :
-dato che la situazione del gruppo e’ mutata in meglio, -dato che Treofan ha tutt’ora interessi nel campo dell’applicazione dei prodotti che si fabbricavano a Lamezia Terme,
-dato che una societa’ controllata precedentemente da Management & Capitali attraverso le sue controllate e’ stato cliente significativo dei prodotti Treofan di Lamezia Terme, O c c o r r e u r g e n t e m e n t e – dicono i rappresentanti della Rsu – creare una sede di confronto ravvicinato tra i rappresentanti del nuovo azionista di maggioranza della Treofan, i rappresentanti delle istanze istituzionali locali :(comune di Lamezia Terme,provinciadi Catanzaro ed assessorato alle attivita’ produttive della regione Calabria”.la R.S.U. della Lamezia Speciality Film e le segreterie regionali della FILCEM CGIL edella FEMCA CISL), per verificare quali sono le convenienze produttive ed economiche per un ripensamento della sciagurata decisione assunta con la fermata produttiva e la conseguente messa in liquidazione.
Con tali obiettivi i lavoratori invitano le forze istituzionali e sociali a stare al fianco dei lavoratori e di battersi con loro per recuperare produttivamente lo stabilimento.





Magna Grecia Teatro Festival al via presso l’Abbazia Benedettina

31 07 2009

Magna Grecia Teatro Festival

Programma della rassegna teatrale estiva “Magna Grecia Teatro Festival”, organizzata in collaborazione con la Regione Calabria, che si svolgerà dal 3 a 25 agosto nella suggestiva cornice dell’Abbazia Benedettina

Quest’anno, come concordato con la Regione e i Sindaci degli altri 11 Comuni sede del festival, è previsto il pagamento di un biglietto di accesso con possibilità di abbonarsi a tutti i sei spettacoli in programma con le seguenti fasce di prezzo: Abbonamento a 6 spettacoli
€ 21.00 intero
€ 15.00 ridotto

Prezzo biglietti – Posto unico
€ 5.00 intero
€ 3.50 ridotto

Il prezzo ridotto sarà praticato a studenti e giovani fino a 25 anni, anziani oltre 65 anni, portatori di Handicap e relativi accompagnatori; per gli accompagnatori dei portatori di Handicap non autosufficienti ingresso gratuito senza diritto al posto.

Info: Ufficio Cultura Comune di Lamezia Terme 0968.207278
Biglietteria 366.1726414 – http://www.comune.lamezia-terme.cz.it   http://www.teatroalamezia.it

Orari di apertura biglietteria mercoledì 29 luglio dalle 17,30 alle 19,30 giovedì 30 dalle 17,30 alle 19,30 venerdì 31 luglio dalle 17,30 alle 19,30 sabato 01 agosto dalle 19,00 alle 22,00
presso stand ubicato in Corso G. Nicotera – Isola Pedonale (zona Bertucci)

Nei giorni dello spettacolo saranno rispettati i seguenti orari:
dalle ore 10,30 alle ore 13,00 presso stand Corso G. Nicotera – Isola Pedonale (zona Bertucci)
dalle ore 19,00 presso Abbazia Benedettina (S.Eufemia Vetere) 

Sabato 15 agosto la vendita dei biglietti sarà effettuata soltanto nel pomeriggio a partire dalle ore 19,00 presso Abbazia Benedettina (S.Eufemia Vetere)Nei giorni degli spettacoli sarà effettuato il servizio navetta, a cura della Lamezia Multiservizi, secondo i seguenti orari in direzione Abbazia con ritorno al termine degli spettacoli:Nicastro – Piazza Porcelli: ore 20.15 e 20.30;Sambiase – Piazza Fiorentino: 20.40;S. Eufemia – Stazione FS: 20.45. Inizio spettacoli: ore 21.15





La Cronoscalata del Reventino da Lamezia ad Acquavona oramai un appuntamento di rilievo nazionale

31 07 2009

l Campionato Italiano Velocità Montagna fa tappa in provincia di Catanzaro dove vi saranno lotte infuocate per la caccia ai punti decisivi alla conquista dei titoli tricolori ACI-CSAI

Lamezia Terme(CZ) 29 luglio 2009. Sarà l’azzurro del Mar Tirreno a fare da sfondo alle sfide tra i protagonisti del Campionato Italiano Velocità Montagna, in mezzo alla lussureggiante vegetazione alle pendici della Piccola Sila sui 6 Km tra Lamezia Terme e Platanìa, 351 metri più in alto, percorso della 11^ Cronoscalata del Reventino, organizzata dal Racing Team Lamezia.
La corsa calabrese entrerà nel vivo venerdì 31 luglio con le verifiche sportive e tecniche che si svolgeranno come di consueto presso il Municipio di Lamezia Terme dalle 15 alle 20. Sabato 1 agosto alle 9.30 il Direttore di gara Remo Cattini unitamente ai due aggiunti Alberto Riva e Roberto Bufalino, darà il via alla prima delle due manche di prove ufficiali. Domenica 2 agosto, sempre alle 9.30 scatterà la prima delle due manche della nona gara della serie tricolore ACI CSAI. A fine gara seguirà la consueta cerimonia di Premiazione a Platanìa, l’atteso momento clou del week end lamentino.
Presenti tutti i protagonisti del C.I.V.M., che adesso entra nella sua fase conclusiva, quindi, maggiormente accesa, dove ogni punto può essere decisivo per la conquista dei titoli tricolori.
Il fiorentino Simone Faggioli, vincitore dell’edizione 2008 su Osella PA 27/S BMW, comanda la classifica assoluta del tricolore ed anche quella del gruppo E2/M, grazie agli eccellenti risultati che continua ad ottenere con la nuova Osella FA 30 Zytek, prototipo monoposto gommata Marangoni in continuo sviluppo e con la quale è reduce dalla vittoria alla Lima Abetone del 19 luglio scorso.

Vicino alla vetta e con tanto desiderio di riconquistarla un altro fiorentino, David Baldi compagno di squadra ed al volante anche lui della FA 30 della casa di Atella, con la quale ha vinto Fasano e Trento. Di nuovo in gara dopo due assenze il reggino idolo locale e vincitore nel 2007 Carmelo Scaramozzino, di nuovo al volante della Lola Cosworth gommata Avon, che il fratello Gianluca ha appena ultimato, con la quale ha comandato il campionato fino alla vigilia della Trento – Bondone. Non mancheranno il sempre protagonista pistoiese Franco Cinelli ed il giovane lucano Lorenzo Mossucca, entrambi sulle Lola Zytek di F. 3000. Mentre si tratterà di una gara di verifica per il sardo Omar Magliona, purtroppo in crisi di feeling con l’assetto della Osella PA 27/S BMW. In classe 2000 attenzione puntata sul giovane Ragusano Samuele Cassibba in netta crescita con la F.Master, mentre sotto i riflettori in classe 1600 il bravo pugliese di Fasano Francesco Leogrande, capace di eccellenti prestazioni in classifica assoluta con la Gloria C8 motorizzata Kawasaki.
In gruppo CN protagonisti della classe regina fino a 3000cc. saranno i piloti calabresi come Emilio Scola, Antonio Villella e Silvio Reda, tutti con la versione PA 20/S BMW dell’Osella. In classe 2000 assenti gli abituali pretendenti al vertice della classifica, a contendersi il successo ci penseranno tra gli altri il siciliano salvatore Anelli di nuovo al volante della Osella PA 21/S Honda come il pescarese Roberto Chiavaroli ed il trapanese Alberto Santoro, contro il bravo fasanese Giovanni Angelini che torna in campo con la nuova Picchio Ligth.
Tra le biposto del gruppo E2/B, quelle preparate secondo normativa europea, a difendere la vetta dovrà pensarci l’esperto ragusano di Comiso Giovanni Cassibba su Osella PA 20/S BMW, che approfitterà del particolare momento di forma di vettura e pilota, contro gli attacchi del trapanese e diretto inseguitore Andrea Raiti su vettura uguale, come un altro trapanese Vincenzo Conticelli ed il bravo cosentino Antonio Iaria, mentre a guidare la Breda BMW sarà il giovane ragusano Orazio Marinelli. Ritorno per l’agrigentino Luigi Bruccoleri sulla Osella PA 21/S motorizzata adesso con lo sviluppato propulsore Honda da 2500 cc.. In classe 1600 continua la sua “scalata” il campano Cataldo Esposito con la Radical SR4 Suzuki. Affollata la classe 1000, nella quale si registra il rientro del detentore del titolo di gruppo Claudio Gullo sempre sulla Elia Avrio Suzuki, il pilota locale a cui un infortunio ha proibito di essere presente in tutto il C.I.V.M.. Stessa vettura per i siciliani Domenico Polizzi ed Adriano Scammacca.
In gruppo GT il veneto Denny Zardo arriva in Calabria con la sua Ferrari F430 –Villorba Corse GT2 al comando del gruppo, ma sarà dura la battaglia con l’anconetano Leo Isolani, che al volante della Ferrari 575 GT1 ha sempre avuto un ottimo feeling con il tracciato lametino, desideroso anche di pareggiare i conti con la sfortuna che lo ha fermato sull’Abetone. Ago della bilancia potrebbe essere il campione in carica Marco Gramenzi con la Chrysler Viper in evidente ripresa dopo un inizio di stagione non fulminante. Anche il laziale Stefano Pierdomenico vorrà riscattarsi dalla sorte avversa dopo la rottura della frizione all’Abetone sulla sua Ferrari 360 Modena GT2, adesso a caccia del pieno di punti. In classe GT3 lotta tra il toscano Gabriele Mauro su Porsche 996 ed il pugliese Ferdinando Serafino che confida molto sugli ultimi sviluppi apportati alla Lamborghini Gallardo.
Anche in Calabria il gruppo E1 è sempre stato generoso di emozioni ad alta tensione. Il leader e campione in carica fiorentino Fabrizio Pandolfi ha agguantato la vetta del gruppo in toscana con la scattante Alfa 155 V6 e farà di tutto per non cedere il comando al teramano Roberto Di Giuseppe che ha desistito all’Abetone soltanto per via della rottura della turbina della sua Alfa 155 GTA. Il romano Marco Iacoangeli è stato sempre un riferimento al Reventino con la BMW 320, per cui potrebbe essere il terzo incomodo nella rincorsa alla vetta, come l’orvietano Silvano Laschino, che ha mostrato un ottimo stato di forma dopo la proficua rivisitazione della sua Alfa 155 V6 da parte dei meccanici della Orvieto Corse. Luigi Sambuco su Alfa 155, è rimasto al comando della classe 2000 anche dopo lo stop toscano per testacoda, adesso il vesuviano cercherà il giusto riscatto ed il pieno di punti. Alla testa della classe regina ambiranno altri due nomi di spicco e molto attesi come il bolognese Fulvio Giuliani su Lancia Delta EVO ed il locale Natalino Scarpelli di nuovo in campo con la Mitsubishi Lancer EVO. Adesso ogni punto è fondamentale in classe 1600, dove comanda il cosentino di Villapiana Giuseppe Aragona, seguito dal campano Giovanni Del Prete, entrambi sulle Peugeot 106 1.6 16V.
Romy Dall’Antonia arriva da Treviso con la Mitsubishi Lancer EVO di classe oltre 3000, per rinsaldare il comando del gruppo A, ma troverà molti avversari come il reggino Domenico Chirico assai insidioso con la Peugeot 106 1.6 16V nella gara di casa, ma a mirare al successo ci saranno anche il catanese salvatore D’Amico sulla Renault New Clio ed il pesarese Ferdinando Cimarelli su Alfa 147 Cup, oltre al calabrese Eugenio Aceto su Alfa 156. Ma in classe 1600 vi sono degli altri nomi noti pronti all’attacco con le Peugeot 106, come i pugliesi Rino Tinella e Maurizio Cuoco il campano Giuseppe D’Angelo ed il catanese Giovambattista Serpa.
Anche Rudi Bicciato arriverà da Bolzano per ipotecare il titolo di gruppo N con la mitsubishi Lancer EVO IX con la quale ha vinto finora sette gare su otto disputate, ma ad ostacolare l’altoatesino sono pronti i protagonisti della classe 2000 sempre più agguerrita. Il leader piemontese Giovanni Regis, il pugliese Oronzo Montanaro, il potentino Achille Lombardi e l’esperto catanese Michele Alba, saranno alcuni dei piloti al volante della pattuglia delle Renault Clio RS, che si batteranno con le Honda Civic alla guida delle quali figurano i nomi dell’abbruzzese Serafino Ghizzoni, pronto all’attacco alla vetta, oltre al pugliese Michele Calabretto. Sulla Peugeot 206 RC vi sarà il lucano Antonio D’Andrea. Altra classe affollata la 1600 del gruppo N, dove il leader salernitano Francesco Paolo Cicalese gode dei favori del pronostico con la sua Peugeot 106 1.6 16V curata da Catapano, ma sono molte le gemella che possono impensierirlo, tra cui la 106 dei locali Gianluca Rodinò e Pasquale Ferraiuolo, del silano Giancarlo Aquila, del trentino di Sorrento Antonino Migliuolo, oltre alla Citroen Saxo del giovane salernitano Cosimo Rea, che è andato vicino alla vittoria a Labetone.
Approfondimenti, foto, video e classifiche sul sito http://www.acisportitalia.it .

Classifica di Campionato Italiano Assoluto dopo l’ottava gara: 1. Faggioli, 85; 2. Baldi, 84; 3. Scaramozzino, 62; 4. Cinellii, 59; 5. Magliona, 46.
Classifica di gruppo E/2M: 1. Faggioli, p. 131; 2. Baldi, p. 127; 3. Scaramozzino, p. 77; 4. Cinelli, p. 71; 5. Leogrande, p. 68. Classifica di Gruppo CN: 1. Camarlinghi, p. 144; 2. Scotti, p. 84; 3. Caldani, p. 74; 4. Marozzi, p. 68; 5. Capucci, p. 39. Classifica di Gruppo GT: 1. Zardo, p. 143; 2. Isolani, p. 105; 3. Gramenzi p. 86; 4. Pierdomenico, 68; 5. Forato, p. 67;. Classifica di gruppo E1 Italia: 1. Pandolfi, p. 136; 2. Di Giuseppe, p. 128; 3. Iacoangeli, 109; 4. Sambuco, p. 91; 5. Laschino, 80. Classifica di gruppo A: 1. Dall’Antonia, p. 130; 2. Chirico, p. 82; 3. D’Amico, p. 77; 4. Cimarelli, p. 69; 4. Pioner, p. 69. Classifica di gruppo N: 1. Bicciato, p. 144; 2. Regis, 96; 3. Ghizzoni, 86; 4. Montanaro, 70; 5. Calabretto, p. 52. Classifica di gruppo E/2B: 1. Cassibba G., p. 123; 2. Raiti, p. 94; 3. Zerla,60; 4. Esposito, p. 54; 5. Conticelli, p. 49.

Calendario Campionato Italiano Velocità Montagna 2009: 19 aprile 52^ Monte Erice (TP) – 26 aprile 55^ Coppa Nissena (CL) – 10 maggio 52^ Coppa Selva di Fasano (BR) – 24 Maggio 40^ Verzegnis Sella Chazutan (UD) – 14 giugno 48^ Coppa Paolino Teodori (AP) – 28 giugno 46^ Coppa Bruno Carotti (RI) – 5 luglio 59^ Trento Bondone (TN) – 19 luglio 22^ Lima – Abetone Trofeo Fabio Danti (PT) – 2 agosto 11^ Cronoscalata del Reventino (CZ) – 23 agosto 44° Trofeo Luigi Fagioli (PG) – 6 Settembre 27^ Pedavena Croce D’Aune (BL) – 4 ottobre 26^ Iglesias Monte S. Angelo (CA).