Lavori A3: in arrivo 110 milioni per il nuovo svincolo di Lamezia

2 08 2010

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, presieduto da Pietro Ciucci, ha approvato un importante progetto esecutivo relativo all’area calabrese della A3, in particolare il Tronco 3 – Tratto 1 – Lotto 3 dallo svincolo di Lamezia Terme al ponte sul torrente Randace, tratto compreso tra il Km 320,164 e il Km 331,400, per un investimento complessivo di oltre 110 milioni di euro. “Anche in pieno esodo estivo prosegue il nostro impegno per il completamento della nuova autostrada Salerno-Reggio Calabria – ha dichiarato Ciucci – Grazie all’approvazione di questo progetto esecutivo, potremo a breve mandare in gara i lavori relativi ad altri 11 km di autostrada, che riguardano un tratto dell’A3 in Calabria. E’ un obiettivo significativo in quanto negli anni precedenti si erano verificate due rescissioni di contratto che hanno provocato il blocco dell’avanzamento dei lavori. Nel progetto rientra la realizzazione del nuovo svincolo di Lamezia Terme che rappresenta un collegamento fondamentale per raggiungere il capoluogo Catanzaro, la statale 106 “Jonica” percorrendo la strada statale 280 dei Due Mari, nonche’ l’aeroporto e la stazione ferroviaria poco distanti dall’autostrada”.
L’intervento prevede l’ammodernamento del tratto rispettando in gran parte il progetto originario e l’adeguamento, alle nuove normative, dell’impianto di illuminazione per lo svincolo di Lamezia e delle opere di regimentazione delle acque di piattaforma. Le procedure di gara saranno avviate a breve. Il tempo complessivo per il completamento dell’opera e’ stimato in 730 giorni dalla consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria.





A3 SA-RC nuovo svincolo Lamezia, Lo Moro soddisfatta

19 08 2009

Apprendo con soddisfazione, da una missiva a firma del Presidente, dr. Pietro Ciucci, che l’ANAS s.p.a. ha attivato uno studio di fattibilita’ per la realizzazione di nuovo svincolo autostradale per l’accesso diretto all’area industriale di Lamezia Terme e che, all’esito, sara’ valutata la possibilita’ di includere l’opera nell’ambito dei programmi della societa’”. Lo afferma la parlamentare del Pd Doris Lo Moro. “Il dato positivo, che da’ concretezza alla prospettiva della realizzazione dello svincolo – aggiunge – e’ rafforzato dalla valutazione espressa nella nota dal Presidente dell’ANAS secondo cui “la collocazione di un nuovo svincolo, in posizione baricentrica rispetto agli svincoli esistenti di Lamezia Terme e Pizzo Calabro, potrebbe rappresentare una soluzione progettuale di indubbia valenza per il futuro sviluppo socio-economico del territorio ed in particolare per l’espansione dell’area industriale di Lamezia Terme”. Si ricordera’ che la realizzazione dello svincolo era stata sollecitata nell’ottobre 2008 con una mia nota indirizzata ai vertici dell’ANAS, ai Presidenti della Regione e della Provincia di Catanzaro, al Sindaco di Lamezia Terme e ai vertici dell’ASI e di Lameziaeuropa. Dell’iniziativa, che ha ricevuto il sostegno immediato della Confcommercio e del Comune di Lamezia Terme, ho anche discusso con parlamentari calabresi, che hanno condiviso il progetto, senza distinzione di schieramento politico. Analoga richiesta e’ stata poi formulata dal Presidente dell’ASI, che con nota del giugno 2009 ha anche trasmesso un report illustrativo, sottolineando che la scelta in discussione non sarebbe stata piu’ proponibile dopo il completamento dei lavori di ammodernamento del tratto autostradale in corso. Sin dal primo incontro con i dirigenti del Compartimento di Cosenza, che vanno ringraziati per la disponibilita’ e la competenza dimostrata, la preoccupazione maggiore era che il programma di lavori sul tratto autostradale interessato non potesse essere rivisto. La nota del Presidente Ciucci, cosi’ come motivata – conclude la Lo Moro – consente di ritenere superato tale ostacolo e rende concreta la possibilita’ di includere nel programma di lavori, dopo ogni necessaria valutazione in ordine alla fattibilita’, la realizzazione del nuovo svincolo autostradale che aumentera’ l’accessibilita’ e la capacita’ attrattiva dell’aria industriale di Lamezia Terme e, al contempo, consentira’ di eliminare considerevoli quote di traffico pesante e di rendere meno insicuro un tratto della SS. 18 su cui si registra un traffico particolarmente intenso”.

Doris Lo Moro

Doris Lo Moro





SA-RC 5 cantieri aperti su 7 in Calabria

24 07 2009

Durante il periodo dell’esodo, sulla A3 saranno presenti 7 cantieri inamovibili con carreggiata unica (lo scorso anno i cantieri a carreggiata unica furono 5), presenti per la quasi totalità in Calabria ed in particolare: tra gli svincoli di Padula e Lauria Nord (31 km); svincolo di Firmo (1 km); tra gli svincoli di Altilia e Falerna (18 km); tra gli svincoli di Lamezia e Pizzo (3,5 km); tra gli svincoli di S.Onofrio e Serre (2 km); tra gli svincoli di Mileto e Rosarno (4,7); tra gli svincoli di Gioia Tauro e Scilla (30 km).
L’Anas ha provveduto a chiudere gli altri cantieri in corso, rendendo disponibili agli utenti per l’esodo nei primi 108 km di autostrada almeno due corsie di marcia.