Mare sporco? Colpa dei depuratori non funzionanti nei paesi a nord e sud di Lamezia sul litorale tirrenico. Pronti 5 sequestri.

25 01 2010

Sono pronti per l’esecuzione cinque sequestri di depuratori di altrettanti comuni del circondario lametino. Prosegue in questo modo l’inchiesta sull’inquinamento dei fiumi e del mare sul territorio aperta l’estate scorsa dal procuratore Salvatore Vitello, che si sta servendo dell’ausilio dei carabinieri di tre Compagnie, quelle di Lamezia, Soveria Mannelli e Girifalco e del Noe, il Nucleo operativo ecologico.
Sta venendo con evidenza alla luce che il mare soprattutto d’estate è inquinato da liquami organici soprattutto perchè i Comuni che scaricano nell’Amato e in altri corsi d’acqua dell’hinterland non depurano i loro rifiuti.
Infatti dalle indagini in corso emerge che i loro depuratori non funzionano, alcuni addirittura sono completamente fuori uso come quello sequestrato di San Pietro a Maida.