Volo Roma-Lamezia colpito da un fulmine.

30 01 2010

Non succede spesso ma succede. Per fortuna niente di grave se non il panico scatenato fra i viaggiatori del volo Alitalia Roma-Lamezia delle 17.20.
Poco prima dell’atterraggio, nel mezzo di una perturbazione, il fulmine ha colpito la parte anteriore destra del velivolo.
Come detto nessun danno se non tanta paura a bordo anche fra alcuni politici che occupavano le prime file.
In un primo momento sembrava che il volo stesse per essere dirottato su Reggio Calabria, poi il pilota ha scelto una rotta che potesse aggirare il centro della perturbazione ma nonostante i tentativi l’aereo non è riuscito ad evitare temporale, fulmine e panico a bordo.
Certamente un’esperienza da raccontare per i circa cento passeggeri che una volta atterrati si sono prodigati nelle critiche all’equipaggio ed al capitano.
Tutto è bene quel che finisce bene!





Nuovo record per l’aeroporto di Lamezia. Superati nel 2009 un milione e seicentomila passeggeri

29 01 2010

Un milione 645.631 di passeggeri: è la cifra complessiva dei pax transitati nell’aeroporto di Lamezia Terme nel 2009, pari al 9% in più rispetto all’anno precedente. I dati sono stati resi noti dalla Sacal, società che gestisce lo scalo calabrese. “Ancora un anno positivo, con obiettivi raggiunti per Sacal, nonostante il periodo di crisi che ha investito il trasporto aereo – ha detto il presidente di Sacal Eugenio Ripepe -. Diverse sono state le azioni volte a rinforzare i rapporti con le compagnie da tempo operanti su Lamezia e altrettante quelle dirette alla ricerca di nuovi vettori. I primi risultati sono stati ottenuti già nei primi mesi dell’anno con gli incrementi dei voli per Roma Fiumicino con l’arrivo dei blu-express, poi, ad aprile, Ryanair ha incrementato i voli per Pisa e inserito, tra le sue destinazioni da Lamezia, Bologna. Poi l’arrivo di easyJet, che ha potenziato i voli su Milano e aggiunto la rotta giornaliera su Roma”.





Air Berlin da Aprile 2010 raddoppia i voli da e per Lamezia

17 12 2009

Dopo la mezza gaffe di qualche settimana fa in cui abbiamo riportato una notizia infondata, riportiamo un comunicato stampa provenienteci da Air Berlin, la seconda compagnia aerea tedesca che rielabora il network estivo 2010 e a breve effettuerà voli diretti da 13 aeroporti italiani fra cui Lamezia Terme per 13 aeroporti tedeschi con coincidenze verso 17 paesi del mondo. Con i nuovi collegamenti aerei per Berlino, Düsseldorf, Amburgo o Stoccarda raggiungere la Germania diventa ancora più facile. Grazie all’ottimizzazione dell’orario di volo, sarà possibile raggiungere oltre 10 destinazioni in Africa, in Asia, nella Repubblica Dominicana e negli USA tramite gli hub Berlino/Tegel, Düsseldorf e Monaco.

Nuovi voli diretti dal Sud Italia
In estate il gruppo Air Berlin amplierà anche l’ offerta voli per la Svizzera e a partire da marzo riproporrà i voli per Zurigo da Bari, Napoli e Palermo. I passeggeri avranno la possibilità di raggiungere la capitale svizzera tre volte la settimana. A partire da aprile 2010 i collegamenti da Lamezia Terme e Olbia che sono attualmente operati una volta la settimana, diventeranno bisettimanali. A partire da marzo il gruppo Air Berlin proporrà tre collegamenti settimanali da Catania per Zurigo al posto dei due effettuati finora. Per la prima volta la prossima estate si volerà da Catania anche per l’aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo. I voli saranno effettuati di venerdì e di domenica a partire da maggio 2010. E adesso è possibile prenotare i voli per l’EuroAirport di Basilea anche da Lamezia Terme. I voli inizieranno ad aprile e saranno effettuati una vola la settimana. Altra novità a partire dall’estate è Pisa, con voli diretti per Colonia/Bonn in programma ogni lunedì, venerdì e domenica. Tutti i martedì, giovedì e domenica verranno effettuati voli diretti da Rimini per Colonia/Bonn, e la domenica mattina anche per Salisburgo in Austria.

Alla scoperta della Scandinavia in tutta comodità
A partire da maggio 2010 saranno raddoppiati importanti collegamenti da Berlino per la Scandinavia. Air Berlin potrà così proporre nuovi collegamenti in coincidenza dall’Italia per il Nord Europa. Air Berlin è l’unica compagnia aerea in grado di offrire un collegamento non stop da Berlino a Göteborg. Una novità nel network della compagnia aerea è Visby, nell’isola di Gotland. Ogni sabato i viaggiatori possono volare da Berlino/Tegel per la più grande isola della Svezia, nota soprattutto come teatro delle avventure di un personaggio molto amato dai bambini: Pippi Calzelunghe. I viaggiatori italiani in partenza dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Catania e Lamezia Terme potranno raggiungere comodamente Göteborg, Stoccolma, Helsinki, Copenaghen, Visby, Oslo o Reykjavik passando per gli hub Air Berlin di Berlino, Monaco e Düsseldorf.

Coincidenze intercontinentali: Africa, Russia, Asia, Repubblica Dominicana e USA
Con uno scalo intermedio i passeggeri potranno presto volare in tutto il mondo. Fra le tante destinazioni ricordiamo Windhoek e Mombasa in Africa (raggiungibili via Monaco da Bari, Napoli, Catania, Lamezia Terme e Olbia), Mosca e San Pietroburgo in Russia (via Berlino e Monaco da Milano Malpensa e Lamezia Terme), Bangkok e Puket in Thailandia, New York, Miami, Los Angeles, San Francisco e Fort Myers negli USA, Punta Cana e Puerto Plata nella Repubblica Dominicana (tutte città raggiungibili via Berlino Tegel, Monaco e Düsseldorf da Milano Malpensa, Napoli, Bari, Catania, Roma, Venezia e Lamezia Terme).

I voli Air Berlin possono essere prenotati e acquistati sul sito airberlin.com, nelle agenzie di viaggio o contattando il call center Air Berlin (tel: 199 400 737; 0,10 €/min). I biglietti sono disponibili a partire da 49 Euro solo andata – imposte, tasse e miglia nel programma frequent flyer topbonus incluse. Il prezzo di volo si intende comprensivo di bevande, snack, riviste a bordo e di una franchigia bagaglio di 20 kg.
Air Berlin é la seconda compagnia aerea in Germania, quotata in borsa dal maggio 2006. Lo scorso anno Air Berlin ha trasportato un totale di 28,6 milioni di passeggeri in tutto il mondo. La societá conta piú di 8.200 dipendenti. Nel solo 2008 Air Berlin ha ricevuto oltre 10 riconoscimenti per la qualitá del servizio e per l’attenzione al cliente. La flotta di Air Berlin é una delle piú giovani in Europa. I suoi moderni jet garantiscono inoltre, grazie all’efficienza nei consumi, una riduzione delle emissioni causate dal trasporto aereo.





Che fine ha fatto il volo Lamezia-Londra?

4 12 2009

Facciamo seguito ad una serie di messaggi ricevuti dai nostri lettori fra i quali alcuni molto molto coloriti riguardo l’annunciata ripartenza del volo Ryanair Lamezia-Londra.
Ci limitiamo a chiedere ai dirigenti della Sacal e dello scalo lametino che fine abbia fatto l’annunciato accordo.
Abbiamo verificato che sul sito della compagnia irlandese non esiste al momento traccia del volo ne è possibile effettuare prenotazioni.

Sarebbe bene che i Cittaini venissero informati vista anche l’imminenza delle vacanze natalizie.





SACAL alla Fiera Internazionale del Turismo di Rimini

14 10 2009

Sacal sara’ presente a ”TTG Incontri” (stand Regione Calabria), la piu’ importante fiera internazionale ”b2b” del settore turistico in Italia, che si svolge a Rimini (questa e’ la 46* edizione).

Nei tre giorni della rassegna (da venerdi’ 16 a domenica 18 ottobre) vengono presentate al mercato le principali novita’ degli operatori del turismo.

”Sacal – spiega il presidente Eugenio Ripepe – proseguendo e implementando la strategica attivita’ di marketing e di continuo rapporto con le sempre cangianti dinamiche dell’attivita’ turistica e del business dei vettori aerei, e’ per la prima volta a TTG, ritenendolo un fondamentale punto di riferimento per il mercato, per la qualita’ delle presenze, per l’entita’ e le opportunita’. Un appuntamento diverso dalle tante kermesse che si celebrano in ogni dove, talvolta grossolane, dispersive e inconcludenti, orientato alle dinamiche di un business concreto”.





A SACAL la “gestione totale” dello scalo di Lamezia concesso dall’ENAC

29 09 2009

Sacal ha ottenuto la Concessione di Gestione Totale. Il Ministero dell’Economia e Finanza ha firmato il Decreto interministeriale precedentemente sottoscritto dal Ministero dei Trasporti che, appunto, prevede la Concessione definitiva della “Gestione totale” alla Società di gestione dell’aeroporto di Lamezia Terme. Tutti gli adempimenti sono stati portati a termine e l’Enac ha programmato per domani mattina, a Roma, la cerimonia ufficiale della consegna, dove sarà presente il presidente di Sacal Eugenio Ripepe, e tra gli altri, il presidente della Giunta regionale calabra, Agazio Loiero, e il senatore Vincenzo Speziali, ex presidente di Sacal.
La “Gestione Totale” ha molteplici e rilevanti significati per il presente e soprattutto il futuro dello scalo, proiettando di fatto la Società di Gestione e lo stesso aeroporto verso nuovi orizzonti e nuove legittime ambizioni.
“La portata di questa ‘trasformazione’ nella gestione dello scalo non è solo nominale – ha avuto modo di dire a riguardo il presidente Ripepe – perché affidando alla Società l’onere di gestire l’impresa aeroportuale, sulla logica della liberalizzazione delle attività economiche di interesse pubblico, la rende di fatto una vera e propria impresa che deve agire ottimizzando le risorse disponibili per la produzione di attività e servizi, sempre naturalmente nel rispetto degli imprescindibili principi di sicurezza, efficienza, efficacia e di economicità”.
Ripepe ricorda il lungo iter di questa pratica, che si trascina da oltre un decennio, e che già nel 2001 aveva registrato la firma della prima bozza di Convenzione, quindi l’impegno e il “pressing” costante sui vari governi e ministri avvicendatisi negli anni, per “dribblare” le lungaggini burocratiche e il procrastinarsi sine die delle approvazioni, fino, appunto, questo risultato. Il decreto di “Gestione Totale” decorre dal 10 luglio 2008: a conferma della veridicità delle “tappe” via via indicate da Sacal, con puntuale informazione, sull’evoluzione del procedimento di riconoscimento.
Il presidente di Sacal osserva inoltre che “in un momento in cui il presidente di Enac Vito Riggio annuncia la necessità di una ‘verifica’ delle Concessioni finora attribuite ad alcuni scali italiani lasciando intendere che dove le cose non funzionano a dovere è probabile la ‘revisione’ o la ‘revoca’ di alcune di esse, va in porto questa importante attribuzione per Sacal, che, mi permetto di dire, ha per noi valore doppio: attestando nuovamente e in maniera indiscutibile lo standard di qualità, efficienza, organizzazione, raggiunto dallo scalo di Lamezia Terme e di conseguenza da tutti quelli che lavorano per il suo funzionamento. Qualità, efficienza, organizzazione dei servizi, delle infrastrutture, delle procedure operative; ma anche e soprattutto, delle risorse umane e professionali qui impegnate”.





Agosto da record per SACAL ed Aeroporto di Lamezia (SUF)

9 09 2009

Tutto cio’, va precisato, in un panorama nazionale che ha invece vede parte degli scali italiani in recessione, con diffusi e significativi cali di traffico. Per l’aeroporto di Lamezia Terme e per Sacal, la Sua Societa’ di gestione, si tratta di una nuova soddisfazione. E non solo per la “bonta’” dei numeri che continuano a crescere sulla base di sempre migliori prestazioni. Quanto per motivi “logistici”: visto che l’evoluzione delle cifre conferma e ratifica parallelamente l’efficienza e la funzionalita’ dello scalo; l’efficace e corretta programmazione e gestione del lavoro qui necessario; ma anche, e non meno, la validita’ generale della strategia finora messa in campo dal management Sacal impegnato ad attrarre nuovi vettori e sostenere sempre nuove destinazioni.
Questi numeri attestano infatti esplicitamente la validita’ e il “peso” dell’attivita’ degli ultimi tempi, che ha visto Sacal lavorare a tutto tondo con azioni tese a superare la crisi congiunturale del settore, potenziare le infrastrutture strategiche dell’aeroporto, rilanciare gli accordi commerciali.
Il presidente di Sacal Eugenio Ripepe, naturalmente compiaciuto di questo ennesimo risultato positivo, fa notare come oramai “si siano poste piu’ che concretamente le basi per un definitivo salto di qualita’, che prelude all’indispensabile dotazione di una nuova, moderna, capiente aerostazione, in grado di stare al passo con la sua naturale e costante evoluzione di traffico. Una vera e concreta necessita’, vista l’attuale ‘saturazione’ dello scalo, da tempo costretto ad operare, come si dice, “al limite”, e sottoposto ‘obtorto collo’ ad inevitabili stress”. Ripepe precisa inoltre che proprio in virtu’ del gran lavoro degli ultimi tempi, per lo scalo si annunciano “ulteriori importanti novita’, destinate ad allargare ancora, e a breve, gli ‘orizzonti’ dello scalo”.