Milano-Napoli in poco più di 4 ore Presentate le nuove tratte dell’alta velocità. Lamezia fra le prime città italiane ad essere raggiunte.

29 10 2009

In treno da Roma a Milano in meno di tre ore. Da Milano a Napoli in quattro ore e dieci. Da Roma a Venezia in tre ore e un quarto. Da Torino a Milano in un’ora. Da Bologna a Firenze in 37 minuti. Sprizza entusiasmo l’amministratore delegato delle Ferrovie, Mauro Moretti, presentando il nuovo sistema delle Frecce: i treni ad alta velocità che dal 13 dicem bre saranno più frequenti e più rapidi e copriranno nuove trat te. E per le foto di rito dà pacche amichevoli sul muso aero dinamico del Frecciargento, fir mato Giugiaro: una «piccola opera d’arte» che può raggiungere i 280 Km orari sulle linee ad alta velocità, ma grazie al suo assetto variabile può per correre la rete tradizionale a ve locità maggiorate del 20%. Sarà più veloce l’intera asse Torino- Salerno. E i benefici dell’alta velocità saranno estesi al nord est e a tutto il sud Italia. «L’Italia sarà più corta e più stretta» assicura l’ad Moretti presentando le nuove propo ste, le offerte di lancio e la stra tegia: «la lezione dell’Alitalia l’abbiamo imparata. Ora voglia mo fare l’opposto. Vogliamo creare eccellenza tecnologica e innovazione per un sistema di alta qualità made in Italy».

Sul Frecciargento e il Frecciarossa faranno squadra marchi come Illy caffè, Gambero rosso, Fret te e Wagon lits. A festeggiare ci sarà un giorno di tariffe specia li: il 13 dicembre viaggiare tra Roma e Milano tra le 14 e le 15 costerà 2,59 euro. E tra Torino e Roma, tra le 7.40 e le 8.40, 4.10 euro. Poi, fino al 28 febbra io, sconti (Torino-Milano si viaggia in due e paga uno) e speciale 48 euro per centomila biglietti al mese in seconda classe.

Dopo gli sconti prose guiranno (riduzioni per carnet e tariffa andata-ritorno in gior nata a 149 euro in prima e 99 in seconda) ma le tariffe? «La tariffa di seconda classe è definiti va, per quella di prima l’aumen to sarà contenuto tra il 6 e il 10%» assicura Moretti.
L’ad Fs replica anche alle critiche di «dedicare risorse all’alta veloci tà dimenticando i pendolari», rivolte ieri dal Codacons. «Un mese fa abbiamo investito 2 mi liardi sul trasporto regionale con gare lanciate per l’acquisto e l’ammodernamento dei treni pendolari » . Sulla rotta Roma-Milano l’of ferta di collegamenti Alta velo cità crescerà del 40%, diventan do 72 treni al giorno. Saranno 28 i treni AVFast (senza ferma te intermedie) che collegheran no Milano e Roma in 2 ore e 59 minuti. Altri 6 AVFast, in servi zio tra Milano e Napoli, colle gheranno Roma Tiburtina e Mi lano Rogoredo in 2 ore e 45 minuti. 8 le corse giornaliere tra Torino e Roma, con fermata a Milano Porta Garibaldi, Bolo gna e Firenze Campo Marte. A renderlo possibile l’attivazione delle nuove linee veloci Bologna- Firenze e Novara-Milano. Ottimizzando i percorsi misti, il Frecciargento porterà l’Alta velocità anche a città fuori dal la linea tav come Verona, Brescia, Venezia, Bari e Lamezia Terme.

di VIRGINIA PICCOLILLO – Corriere del Mezzogiorno