Metti l’App Tutto su Lamezia in tasca!

13 03 2014

Tutte le notizie relative alla Città di Lamezia Terme, i video presenti su YouTube ed i gruppi su Facebook dedicati alla terza città della Calabria.

Scarica l’App gratuita edinstalla la sul tuo smartphone o tablet.

Annunci




Approvato il Piano Spiaggia per il lametino

27 12 2010

‘L’ultimo Consiglio comunale ha approvato due questioni
importanti che si aggiungono ad altre fondamentali affrontate in
questo anno e su cui si e’ gia’ pronunciato positivamente:
l’adozione del Piano spiaggia e la variante al bilancio di
previsione. Altri due aspetti centrali nell’impostazione
programmatica, messa alla base del mio mandato e delle scelte
amministrative strategiche per lo sviluppo e il futuro della nostra
citta”’. E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Lamezia Terme,
Gianni Speranza, esprimendo grande soddisfazione. ”L’adozione
dello strumento rappresenta una vera novita’ per il Comune di
Lamezia Terme perche’ consente nuove opportunita’ di sviluppo
economico nel settore dei servizi di supporto alla balneazione,
della ristorazione, dell’intrattenimento e svago, della pratica
sportiva”. Yes We Game TV | Promuovi anche tu la tua
Pagina





Lamezia, Esposizione dei progetti per la realizzazione del nuovo Palazzetto dello sport

25 12 2010

Da lunedì 27 dicembre a lunedì 10 gennaio 2011 a Palazzo
Nicotera sarà allestita la mostra dei progetti presentati per la
realizzazione del nuovo Palazzetto dello Sport della città e per lo
studio di fattibilità della Cittadella dello Sport che sorgerà a
ridosso dello stadio provinciale Carlei in località Stretto. Al
concorso, che ha riscosso notevole interesse su scala nazionale,
hanno partecipato in 39, tutti con progetti di grande livello e di
elevato interesse culturale e professionale. Tutti i progetti
valutati saranno esposti a Palazzo Nicotera, mentre sabato 8
gennaio alle ore 17 al teatro Umberto saranno presentati i tre
progetti vincitori del concorso. Il primo classificato (il
raggruppamento temporaneo composto da Vittorio Grassi architetto,
capogruppo, AI Engineering Srl, architetto Annunziato Santoro con
architetto Pierluigi Samele e architetto Marco Aloisini) avrà
l’incarico della redazione della progettazione del Palazzetto dello
Sport e della Cittadella, mentre al secondo e terzo classificato
saranno assegnati dei rimborsi spese. Il progetto di Palazzetto che
ha vinto copre una superficie di 8.000 mq su un’area di 50.000 mq,
grazie alla sua particolare forma fluida e asimmetrica è funzionale
agli eventi sportivi ma anche ai concerti e congressi. Dall’idea di
una forma leggera, per soddisfare i requisiti sismici, e
aerodinamica, per sfruttare i venti dominanti per la ventilazione
naturale, nasce una struttura che ricorda un sasso del litorale
lametino. Francesco Cicione, vice sindaco della città, ha ricordato
come “la progettazione partecipata rientra nei programmi
dell’Amministrazione Comunale in quanto rappresenta una metodologia
di lavoro mirata a far crescere e promuovere il territorio nella
sua complessità” e che “l’organizzazione della mostra può
rappresentare un ulteriore momento di crescita e di partecipazione
dei cittadini e professionisti sul tema trattato”. “Con la chiusura
del concorso – ha concluso il sindaco Speranza – si apre la fase di
progettazione definitiva e l’avvio dei lavori che ci auguriamo
possano partire entro la fine del prossimo anno”. Staff del sindaco
– Comune di Lamezia Terme





Nuovo Palasport di Lamezia. Tutto in vetro, porta la città nel futuro!

11 12 2010

Il raggruppamento temporaneo composto da Vittorio Grassi Architetto (capogruppo), AI Engineering S.r.l., arch. Annunziato Santoro con arch. Pierluigi Samele e arch. Marco Aloisini ha vinto ilconcorso di progettazione, indetto dal Comune di Lamezia Terme, per il nuovo Palazzetto dello Sport della Città.

Progetti correlati

Lamezia Terme, 2010
Palazzetto dello Sport – Progetto vincitore
Vittorio Grassi Architetto, AI Engineering S.r.l

Il Palazzetto, che copre una superficie di 8.000 mq su un’area di 50.000 mq, grazie alla sua particolare forma fluida e asimmetrica è funzionale agli eventi sportivi ma anche ai concerti e congressi.

Dall’idea di una forma leggera, per soddisfare i requisiti sismici, e aerodinamica, per sfruttare i venti dominanti per la ventilazione naturale, nasce una struttura che ricorda un sasso del litorale lametino. Nella forma dell’edificio, levigata dal mare e dai venti come una “petra” si ritrovano i riferimenti al paesaggio naturale circostante.

La copertura si adagia obliqua sul terreno tra la piazza antistante il foyer d’ingresso e il terrapieno circostante sollevato di 5 m. Un percorso ad anello continuo permette di ottimizzare le uscite di sicurezza e la rapida evacuazione degli spettatori al termine delle manifestazioni.
Il foyer d’ingresso a doppia altezza e l’anello superiore sono vetrati e trasparenti così da lasciare intravedere le attività all’interno del palazzetto e, al pubblico della gradinata superiore, la vista dello splendido paesaggio. La leggerezza dell’edificio si manifesta anche nella struttura delle gradinate, concepite come un anello chiuso ma con scalinate rampanti che aggiungono un elemento dinamico alla composizione.

Grazie ad una struttura reticolare metallica costituita da elementi in acciaio molto sottili e da una tripla membrana esterna traslucida in ETFE, l’aspetto dell’edificio cambia continuamente sotto l’influsso della luce diurna e della luce notturna durante gli eventi serali.

Per quanto riguarda il progetto della Cittadella dello Sport, l’obiettivo primario è quello di dare una visione complessiva unica ed allargata all’intervento analizzando tutte le implicazioni che avrà sull’area circostante. Il progetto si basa sul tracciato di un arco rivolto verso est che ha la duplice funzione di racchiudere al suo interno la Cittadella dello Sport e segnalarne la presenza, grazie ad una schermatura multimediale che ne segue il profilo, montata su una struttura metallica leggera che rappresenta un segno forte sul territorio e diviene immediatamente l’elemento federatore del complesso.

Fonte: Ufficio Stampa Vittorio Grassi Architetto





Grande successo per il memorial Saverio Calfa

29 09 2010

Grande successo di pubblico e di sport in occasione del settimo “Gran Prix nazionale di tennis”, riservato a giocatori di quarta categoria, che si è svolto nei giorni scorsi al Circolo tennis Lamezia in contrada Magolà, e dedicato al giovane avvocato lametino Saverio Calfa, prematuramente scomparso lo scorso anno. Il torneo è stato vinto da Antonio Pileggi (classifica 4/nc) del Ct Lamezia che ha battuto in finale Francesco Staglianò (classifica 4/3) anche lui del Ct Lamezia. In particolare Pileggi ha chiuso il primo set 6/4 e il secondo 6/2, aggiudicandosi così il primo memorial “Saverio Calfa”, fortemente voluto dal maestro Raffaele La Scala in ricordo del giovane atleta prematuramente scomparso, che proprio sui campi di Magolà ha imparato a giocare a tennis e dove ha gareggiato fin da bambino.
Il torneo ha registrato una grande partecipazione di atleti provenienti da tutta la regione: sessanta gli iscritti, venti dei quali con classifica di primo gruppo, che si sono sfidati sui campi in terra rossa del Ct Lamezia dando vita a spettacolari partite, che sono state seguite da un pubblico numeroso. La manifestazione è stata diretta dal giudice arbitro Vincenzo Morello e dal vice Riccardo Bertolami, coadiuvato dal giudice di sedia Mattia Celia Magno e dal direttore di gara Raffaele La Scala. La kermesse sportiva si è conclusa con la cerimonia di premiazione che ha registrato la presenza degli assessori comunali di Lamezia Terme, Rosario Piccioni e Giusi Crimi, del presidente del Circolo tennis Lamezia Domenico Zoccali e del presidente onorario del circolo Mimmo Barbara. In particolare, il primo classificato (Antonio Pileggi) è stato premiato dal padre di Saverio, l’avvocato Tullio Calfa, mentre gli assessori Piccioni e Crimi hanno premiato il secondo classificato Francesco Staglianò, e i terzi classificati (ex equo) Enzo Conte (4.1) e Antonio Scaramuzzino (4.3). Nel corso della cerimonia, il Tc Lamezia ha consegnato una targa alla famiglia Calfa in memoria del figlio Saverio, mentre la famiglia del giovane avvocato scomparso prematuramente ha consegnato due targhe ai giovani atleti: una alla “rivelazione” del torneo, che è andata a Orazio Bertolami, e una per il miglior avvocato del torneo, che è stato Domenico Zoccali. Alla premiazione ha preso parte anche il presidente regionale della Federazione italiana tennis, che ha fatto i complimenti al circolo guidato dal maestro La Scala, sia per l’ottima organizzazione del torneo che per gli eccellenti risultati in campo agonistico che il circolo riesce ad incassare ogni anno.





Il giovane lametino Pirelli tesserato dal Siena Calcio

5 09 2010

Alessandro Pirelli, 16 anni, da giorno 30 agosto è un tesserato dell’A.C. Siena Calcio. Cresciuto nelle squadre giovanili della Vigor Lamezia sotto la guida tecnica dei fratelli Pietro e Giuseppe De Sensi, il giovane calciatore lametino, nipote d’arte in quanto il nonno Alessandro fu calciatore nel Catanzaro e nella Vigor Lamezia nel settore professionistico, nel 2006 passa nelle file della Reggina Calcio sotto la guida di mister Ferraro dove per due stagioni disputa il campionato giovanissimi nazionali.
La passata stagione ha vestito la maglia del Cosenza calcio sotto la guida di mister Aceto dove, dopo aver disputato tutte le partite del girone di andata, subisce un grave infortunio (frattura scomposta del perone) che lo blocca per il resto della stagione.
Ora il passaggio all’A.C. Siena Calcio dove andrà a far parte della rosa degli allievi nazionali allenata da mister Colonnello (ex calciatore del Perugia in serie A). Trasferimento reso possibile grazie all’intermediazione di Gaetano Dario di Paola e dal procuratore dell’atleta l’agente fifa Sandro Scalese. «Sono contentissimo per Alessandro – ha dichiarato Sandro Scalese – che ha dimostrato di avere non solo le qualità tecniche per giocare a certi livelli ma anche quelle caratteriali in quanto a meno di sei mesi dal brutto infortunio subito ha trovato la forza di volontà non solo di recuperare ma di essere scelto dopo un periodo di prova da uno dei migliori settori giovanili d’Italia. Sono convinto – conclude Scalese – che se metterà in campo la determinazione dimostrata in questo periodo avremo modo di sentire parlare di lui negli anni a venire».





Lega Pro 2/C: Lamezia, un ritorno da sogno. 3-1 nel derby con Vibo

30 08 2010

Al rientro tra i professionisti i biancoverdi di Costantino hanno espugnato Vibo Valentia.
Entusiasmo alle stelle in casa Vigor Lamezia all’indomani della vittoria nel derby con la Vibonese. Il 3-1 in rimonta firmato Caridi, De Luca, Mangiapane regala ai biancoverdi la gioia di un ritorno in pompa magna tra i professionisti.

Una vittoria frutto del carattere e della caparbietà di un gruppo che, passato in svantaggio con il gol dell’ex Roberto Pasca ha saputo riorganizzarsi e piazzare una dopo l’altra le zampate decisive.

Decisiva la scelta del tecnico Massimo Costantino di arretrare di qualche metro Mangiapane, risultato alla fine fondamentale e determinante in ogni azione biancoverde. Suo ad esempio il corner su cui si è avventato Caridi per l’1-1, suo l’altro calcio d’angolo dal quale ha tracciato una parabola insidiosissima che ha beffato Saraò.

di Stefania Scarfò

Redazione Datasport (AGM Datasport)

Tratto da Datasport.it