Speranza ed il PD ritornano a comunicare. In arrivo i nomi degli assessori mancanti?

16 01 2011

«Voglio esprimere grande soddisfazione e gioia per la posizione unanime che è venuta fuori tra tutti i consiglieri e i rappresentanti del Partito democratico per la ritrovata unità tra di loro e per l’incoraggiamento positivo che hanno dato all’amministrazione comunale». Così Gianni Speranza dopo l’incontro del coordinatore provinciale del Pd Pasquale Mancuso con il gruppo consiliare cittadino nella scorsa settimana, in cui è stato approvato all’unanimità un documento in cui si parla di rilancio del partito lametino dopo un lungo periodo di divisioni prima e dopo le scorse elezioni comunali di marzo.
Ed è proprio questo documento che il primo cittadino saluta «con particolare piacere» , riallacciando così i suoi rapporti col Pd cittadino che s’erano sfilacciati dopo che nello scorso febbraio il partito aveva presentato suoi candidati a sindaco nelle primarie di coalizione poi stravinte da Speranza. Dopo questo ritrovato rapporto Speranza anticipa che dal prossimo weekend si occuperà della nomina dei due assessori del Pd che mancano nel suo esecutivo.
Dice Speranza: «Ringrazio tutti per le parole d’amicizia usate nei miei confronti e sottolineo convergenza piena sui punti programmatici delineati, a partire dalla rapida approvazione del Piano strutturale comunale, all’impegno per il pieno rispetto da parte della Regione del Patto per lo sviluppo del Lametino firmato a fine 2009, al rafforzamento immediato delle azioni di tutela ambientale col potenziamento della raccolta differenziata, all’opposizione dell’utilizzo della discarica di Pianopoli per i rifiuti provenienti da fuori dal circondario lametino, al Piano cultura per la città».
Convergenza piena tra sindaco e Partito democratico, secondo lo stesso Speranza, «anche sui punti più propriamente politici relativi all’area industriale e all’opposizione netta rispetto al provvedimento da casta del consiglio regionale relativo alla possibilità di doppio e triplo incarico di consiglieri e assessori regionali secondo quanto approvato nei giorni scorsi».
Per il primo cittadino quella del Pd è «una chiara e costruttiva dichiarazione d’intenti che va in direzione del fattore “coesione” necessario per garantire stabilità e serenità all’azione amministrativa e per rafforzare la sua efficacia».
Anche sulla nomina dei due assessori del Pd nella sua giunta Speranza dà un’indicazione. «Seguirò il percorso che anche il commissario regionale del partito Adriano Musi mi ha indicato. Per superare questa fase molto complicata nell’interesse della città, Musi ricorda che “le tante discussioni attorno ai nomi hanno finito per mettere in ombra i compiti e le responsabilità verso i cittadini che un’amministrazione si assume nel momento in cui è chiamata a risolvere i problemi coerentemente con gli impegni assunti”». Sempre citando la lettera che il commissario gli aveva inviato due mesi fa il sindaco ricorda che Musi aveva scritto “ti lascio libero di scegliere le personalità che ritieni più rispondenti agli impegni da affidare loro, qualificando e completando così al meglio la squadra che ti consentirà di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati durante la campagna elettorale”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: