Pioggia incessante su Lamezia Terme. Pericolo di esondazioni, frane e smottamenti

19 10 2010

L’ondata di maltempo abbattutasi sulla Calabria in queste ore ha provocato, e sta provocando, disagi in diverse aree della regione. Disagi che non stanno risparmiando nemmeno Lamezia dove da stanotte piove incessantemente.
Disagi alla circolazione per le vie principali e torrenti in piena, stracolmi di acqua (nella foto il torrente Piazza a Lamezia est).
Nel resto del Lametino poi a Nocera Terinese, i Vigili del Fuoco hanno dovuto fronteggiare parecchi smottamenti. Problemi, infatti, sono sorti anche sull’autostrda Salerno-Reggio, fra Falerna e Rogliano, sempre a causa di frane e smottamenti.

Per quanto riguarda la linea ferroviaria, è sospesa la circolazione tra Rosarno ed Eccellente sempre nel Lametino, a cavallo delle province di Catanzaro e Reggio.
Il traffico, secondo quanto segnalato dall’Anas, è rallentato all’altezza del chilometro 303,000 dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di San Mango d’Aquino e Falerna,





Allarme meteo in Calabria nelle prossime 48 ore

19 10 2010

Il Centro Funzionale Multirischi dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria) informa che ”a partire dal primo pomeriggio di oggi, lunedi’ 18 ottobre, e per le successive 24/36 ore e’ previsto, sulla regione, un esteso ed intenso peggioramento delle condizioni meteorologiche con piogge diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale forte. Le precipitazioni potranno risultare localmente abbondanti”.

”Si raccomanda pertanto – afferma Raffaele Niccoli, Dirigenti del CF Multirischi – la massima attenzione ed in particolare di evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti o passerelle; far attenzione ai sottopassi, poiche’ potrebbero essere soggetti ad allagamenti; evitare di passare sotto scarpate naturali o artificiali soggette a movimenti franosi”.

Il Centro Funzionale seguira’ l’evolversi della situazione in contatto con il Dipartimento della Protezione Civile, le Prefetture e la Regione Calabria e provvedera’, ove necessario, a rendere disponibili successivi aggiornamenti.

(da Asca)