Varie scosse di terremoo interessano la Calabria e negli ultimi giorni la provincia di Catanzaro

14 10 2010

Catanzaro. Sullo sciame sismico che sta recentemente interessando la Calabria e la provincia di Catanzaro in particolare è intervenuto stamane il professor Ignazio Guerra, docente di di Sismologia del Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria. Lo scienziato ha spiegato che “la Calabria, per quanto riguarda le scosse di terremoto, sta mostrando da un mesetto una vivacità a livello strumentale. Normalmente i terremoti si presentano a grappoli ed è quanto sta accadendo in questo periodo anche in Calabria. Nella zona del Pollino, a Mormanno in particolare, nelle settimane scorse abbiamo registrato delle scosse di magnitudo compreso tra 1.8 e 2.1. Poi ci sono state 4-5 scosse in provincia di Catanzaro che hanno avuto il culmine con quella di stamane che ha avuto una intensità di magnitudo 4.1. Quest’ultima scossa si è registrata ad una profondità di 35-40 km e per questo motivo non ha fatto registrare danni. Voglio ricordare che nel 1978 si verificò un forte terremoto nel golfo di Squillace ad una profondità di settanta chilometri. Considerata l’attività sismica presente in Calabria sarebbe il caso che venga realizzato un monitoraggio intenso a livello regionale dalle strutture presenti sul territorio”.





Sequestrati beni per 1 milione di euro

14 10 2010

La Guardia di Finanza ha sequestrato oggi i beni riconducibili a Vincenzo Perri, 35 anni, Carlo Stranges, 36enne, Saverio Antonio Stranges, di 41 anni ed Angelo Torcasio, 27 anni. Finiti l’anno scorso nelle maglie di un’inchiesta contro l’usura, dispongono, a giudizio degli inquirenti, di beni dal valore sproporzionato rispetto alle cifre dichiarate al Fisco. Il processo di primo grado a carico dei quattro soggetti si è concluso con l’assoluzione di Perri e le condanne inflitte ai due fratelli Stranges ed a Torcasio. Nello specifico i militari della Guardia di Finanza, che hanno eseguito il provvedimento emesso dalla sezione penale del Tribunale di Lamezia Terme, hanno apposto i sigilli ad uno stabile formato da quattro appartamenti a Perri, tre automobili ed un appartamento ai fratelli Stranges, due appartamenti ed un deposito a Torcasio. Il patrimonio sequestrato ammonta complessivamente ad una cifra pari ad un milione di euro