Ucraino ubriaco semina il panico nel centro Città

12 10 2010

Attimi di panico nel tardo pomeriggio di ieri,tra pedoni ed automobilisti, nelle centralissime piazza Mazzini e via De Medici. Protagonista un ucraino residente a Lamezia, S. A., 38 anni, pregiudicato e sottoposto all’obbligo di firma che ieri si è messo alla guida con un tasso alcolico di ben sette volte superiore a quello tollerato dalla legge. L’uomo, che guidava senza patente un’autovettura priva della copertura assicurativa, ha investito due autovetture in pieno centro abitato. Dopo il primo impatto ha innestato la retromarcia fuggendo dal luogo del sinistro, ma andando ad impattare con la seconda autovettura, non è più riuscito a divincolarsi. Fondamentale è risultata la testimonianza di un cittadino che stava per essere investito ed ha assistito alla scena. Sul posto è sopraggiunta una volante della polizia municipale che, agli ordini del comandante Salvatore Zucco, ha provveduto all’analisi etilica dell’ucraino rilevando così un tasso alcolico di 3,60 g/l, vicino al coma etilico. Sull’autovettura sequestrata sono state rinvenute diverse bottiglie di vino e vodka. Conseguenze lievi per due automobilisti che hanno riportato ferite lievi guaribili in dieci giorni. La polizia municipale, accertato che S.A. si era reso responsabile di tentata fuga dopo l’incidente, ha chiesto ed ottenuto dal magistrato Ruberto, l’arresto in flagranza di reato e omissione di soccorso. Espletate le formalità di rito la persona, nella tarda serata di ieri, è stata condotta presso il carcere di Lamezia Terme.