Problema ROM a Lamezia. Il Sindaco si rivolge anche a Maroni

11 09 2010

Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, ha scritto al ministro dell’Interno, Roberto Maroni, al presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, al presidente della Provincia, Wanda Ferro e al Prefetto di Catanzaro, Giuseppina Di Rosa in merito alla situazione del campo Rom di contrada Scordovillo. “Come ho avuto modo di sottolineare – ha scritto Speranza – nel breve colloquio con il ministro ed anche in diversi interventi pubblici, il campo Rom di contrada Scordovillo a Lamezia Terme è il principale problema sociale della città. La popolazione Rom che abita in quell’area si è insediata negli anni ’60. Si tratta di circa 600 persone, tutti cittadini italiani residenti in città che vi abitano da allora ed altre centinaia che vi gravitano . Con il passare del tempo l’area di contrada Scordovillo, a ridosso della linea ferroviaria Lamezia-Catanzaro, da periferica è diventata sempre più centrale e popolata, sia per la costruzione del nuovo ospedale che di numerosi altri edifici pubblici e privati, creando non pochi problemi di convivenza. L’Amministrazione comunale – ha sottolineato il sindaco – è impegnata in azioni di inclusione sociale e di bonifica dell’area: ha sottoscritto la convenzione relativa al progetto “Riqualificazione urbana in località Scordovillo”, finanziato per un importo di 300 mila euro, che prevede un intervento di natura igienico-sanitaria con la realizzazione di una rete idrica, fognaria e un sistema viario; esiste, inoltre, una convenzione tra Comune e l’associazione che opera sul nostro territorio “La Strada”, per accompagnare bambini e ragazzi nelle scuole, mentre si sono trovate nuove sistemazioni abitative per diversi nuclei familiari. L’Amministrazione comunale – ha continuato Speranza – porterà a conclusione tutte le iniziative avviate nell’ambito del Pon Sicurezza, (un progetto che prevede la spesa di 2 milioni e 519 mila euro): dalla bonifica del campo, alla video-sorveglianza dello stesso, dall’avviamento ed inserimento sociale e lavorativo dei giovani rom, al reintegro nel mercato lavorativo dei capifamiglia (a tale proposito sollecitiamo un tavolo operativo per affrontare la problematica del ferro, che sta molto a cuore della popolazione di Scordovillo). La parte più consistente dei fondi è prevista per l’acquisizione di strutture abitative. Tutto questo non è però assolutamente sufficiente – ha evidenziato – per risolvere in via definitiva la questione, né per affrontarla adeguatamente. Allo stato le condizioni abitative, igienico-sanitarie e di vita nel campo rom sono drammatiche. C’è bisogno urgente di trovare un sito più adeguato, che sostituisca quello attuale e dal quale si riparta per una progressiva inclusione nel tessuto sociale della città. Ma il Comune non può fare tutto questo da solo. C’è bisogno – ha concluso la lettera il sindaco di Lamezia Terme – di un intervento organico e risolutivo, che prenda in considerazione anche ipotesi radicali di spostamento con finanziamenti adeguati e con procedure di Protezione civile: dunque, per dare una risposta all’altezza del problema riteniamo necessario un Accordo di Programma interistituzionale con il coinvolgimento del Governo, della Regione Calabria e della Provincia, e la convocazione di un tavolo coordinato dal Prefetto per affrontare in modo serio la questione sia per garantire il legittimo diritto della comunità Rom a condizioni di vita dignitose nel rispetto della propria specificità etnica e culturale, sia per le legittime esigenze di sicurezza della comunità lametina”.

Annunci

Azioni

Information

One response

13 09 2010
Danilo

caro sindaco,è da 40 anni che si parla parla ma non si fa mai ninete….bisogna agire e subito,i rom vanno spostati,fategli case popolari solo per loro,ma levateli da li,è una indecenza pure per coloro che vengono con il treno da sant’eufemia a nicastro e proseguono per catanzaro…..e poi per non parlare di questi che rubano dalla mattina alla sera…uno schifo!!!e dicono pure che si vogliono integrare….ma dai!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: