Nuccio Iovene su Speranza e Vendola: “Simboli di buon governo, alternative ed esempi validi”.

27 08 2010

«Lamezia con Gianni Speranza e la Puglia con Niki Vendola. Questi gli esempi di buona politica che Sinistra ecologia e libertà propone al Sud e a tutta la sinistra italiana». L’ha detto Nuccio Iovene, ex senatore e consulente del sindaco, nel corso della conferenza stampa di presentazione della festa di Sel da oggi a domenica. La tre giorni per il popolo della sinistra locale, non vuol essere solo un momento ricreativo, ma anche l’occasione per ribadire alla Calabria che «la nostra è l’unica città della regione che alle ultime elezioni ha resistito allo tsunami del centrodestra. A Lamezia – ha rimarcato Iovene – si è creato un laboratorio da cui parte una nuova proposta politica. Un punto di riferimento importante consolidato in questi anni grazie al lavoro e all’impegno del governo locale guidato da Gianni Speranza». Iovene ha anche ricordato che la festa avrà un’appendice martedì 31, giornata in cui si svilupperà il dibattito sulle tematiche politiche più attuali e scottanti. Altro momento d’incontro e confronto è in programma per giovedì 2 settembre, quando in città sarà presente Claudio Fava, coordinatore nazionale di Sinistra ecologia e libertà. Tutto ciò in previsione del congresso nazionale del 22 ottobre che vedrà come leader indiscusso Niki Vendola, «che è uno dei candidati alla sfida col centrodestra di Berlusconi, all’interno del quale si sono rotti tutti gli equilibri», ha sottolineato l’ex senatore. Alla conferenza in Piazza Italia anche altri due esponenti del movimento, Totò Laganà e Fernando Miletta. Quest’ultimo ha sottolineato che la festa di Sel ha un doppio significato: celebrare la straordinaria vittoria nella scorsa tornata elettorale del rieletto sindaco Gianni Speranza, e fare un bilancio dei primi mesi di governo dell’amministrazione comunale. «Non possiamo dimenticare che quella di Speranza è stata un’affermazione storica», ha dichiarato Miletta, «allora è giusto festeggiare insieme alla città così com’era stato preannunciato dopo la vittoria plebiscitaria, un vero trionfo a furor di popolo». Il presidente della Multiservizi ha anche anticipato l’incontro pubblico di domani pomeriggio alle 18.30 sul progetto di riqualificazione dell’ex zuccherificio. «Un’iniziativa di enorme valore che», ha evidenziato Miletta, «punta a fare della zona interessata e quindi di Lamezia un’area nevralgica per l’intera regione e per il Sud». L’esponente di Sel ha anche commentato la presa di posizione del movimento di cittadini e professionisti che in questi giorni sta manifestando la sua contrarietà al progetto e quindi all’abbattimento della vecchia struttura. Miletta si è chiesto come mai «queste persone stanno protestando solo ora e non l’hanno fatto prima, considerando che tutto lo stabilimento versa in uno stato lento e inesorabile di autodistruzione, da circa mezzo secolo». Un’area e un complesso di costruzioni fatiscenti in completo abbandono che sono di proprietà privata e che, in caso di acquisto, costerebbero al Comune, circa 10 milioni di euro. Miletta ha ricordato che nel progetto della Cissel, proprietaria del sito, è compresa anche la realizzazione di un museo «proprio per conservare la memoria di uno degli emblemi dell’archeologia industriale locale». Nei tre giorni di festa si alterneranno diverse iniziative: dai giochi popolari alle manifestazioni sportive, alle degustazioni gastronomiche di prodotti tipici.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: