Savutano: Casapound decide un’occupazione ad oltranza

11 08 2010

Occupazione ad oltranza. Questa la parola d’ordine per gli esponenti cittadini di Casapound che da qualche giorno stanno occupando un palazzo in via Cianflone a Savutano. La struttura come diversi altri stabili ubicati a pochi metri di distanza nello stesso quartiere, versa in completo abbandono da anni. Si tratta di palazzi a cinque piani di proprietà dell’Aterp dove nessuno è mai andato ad abitare. Nel corso degli anni all’interno degli edifici è stata compiuta una vera e propria razzia. È stato rubato di tutto: sono rimasti solo i muri, qualche finestra, qualche porta sfondata. Uno scempio che per gli attivisti di Casapound è un’ingiustizia intollerabile visto che c’è tanta gente senza casa. L’emergenza abitativa è infatti il moto propulsore della protesta che sta spingendo gli esponenti del movimento al gesto estremo dell’occupazione. Un’azione comunque pacifica che non ha registrato alcuna protesta da parte degli abitanti delle case vicine. «La gente del quartiere non ci vede come nemici – ha dichiarato Gianturco – siamo stati ben accetti fin dal primo momento. I residenti di questa zona condividono il principio cardine del nostro gesto estremo: questi stabili vanno riqualificati e gli alloggi vanno assegnati a chi ne ha bisogno». Ieri mattina alcuni dei componenti del movimento che stanno presidiando lo stabile, giorno e notte, sono stati pregati di recarsi nella caserma dei carabinieri. Gli uomini dell’Arma hanno invitato gli attivisti di Casapound a fermare la protesta e quindi a smettere l’occupazione. Un invito che non è stato accolto dai pacifici manifestanti. «Non intendiamo desistere da quello che è un nostro obiettivo fondamentale – ha tenuto a sottolineare Gianturco – vogliamo portare avanti questa battaglia, in maniera pacifica e civile, perché tanta gente si è rivolta a noi». Il responsabile lametino di Casapound ha raccontato che per settimane hanno incontrato diverse famiglie, le quali hanno esposto loro disagi e problemi di ogni genere. Ma il bisogno primario espresso da tutti è stato proprio quello della casa. Gianturco ha anche espresso la volontà del movimento che presiede a destinare il pianterreno dello stabile occupato alla creazione di un centro sociale per ragazze madri. Un punto di riferimento, quindi, per donne e bambini che per le strane coincidenze negative della vita, si ritrovano ad un certo punto da soli in mezzo al mondo intero. Non solo un’idea ma un progetto mirato che Casapound terrebbe veramente a realizzare ridando vita ad uno spazio che ora è pieno di sterpaglie e di spazzatura. Anzi, in questi giorni, gli attivisti del movimento hanno provveduto a pulire e quindi a rimuovere rifiuti di ogni genere in buona parte dello stabile. Casapound assicura, quindi, di voler continuare la lotta perché sono decine gli appartamenti (di circa 70 – 80 mq ciascuno) che potrebbero essere rimessi a nuovo e destinati ad altrettante famiglie. Un’operazione di recupero che farebbe rivivere un punto morto del quartiere Savutano, alla periferia Sud della città. «Sono già tanti i quartieri trascurati nelle diverse periferie cittadine – ha affermato Gianturco – rioni dormitorio dove non si avverte nient’altro che incuria e disinteresse. Rendere abitabili degli stabili, per cui sono state spese cifre ingenti per la costruzione, non è certo un’operazione a perdere. Ripristinare la vivibilità vuol, dire anche garantire sicurezza». Le strutture abbandonate dei vari stabili di via Cianflone, infatti, sono diventati da diverso tempo, luogo preferito per il vandalismo metropolitano.

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: