Ronde notturne, spedizione punitiva contro romeni a Capizzaglie

5 05 2010

Lamezia Terme – Il 4 maggio a Lamezia Terme due romeni sono finiti in ospedale, tre persone identificate e un quartiere in subbuglio. Intorno alle 2 e trenta, una ventina di ragazzi, coperti dai caschi e in sella a moto, sono andati a casa di due romeni che abitano nel quartiere Capizzaglie, e li hanno linciati. Poi, sempre nel quartiere a sud della città, sono stati esplosi diversi colpi di pistola e di fucile in aria, sull’onda emotiva dei furti negli appartamenti avvenuti nelle ultime settimane e che hanno preso di mira il quartiere in questione. Il clima di insicurezza e paura instaurato in Italia a seguito della crisi economica ha dato avvio a ronde punitive a titolo esemplificativo con la giustizia fai da te o far west. Se a questo si aggiunge il fatto che le ronde siano vicine alle cosche, come recitava un articolo della gazzetta di pochi giorni fa, il clima si fa ancora più teso e ricorda le punizioni inflitte a furor di popolo in paesi poveri e degradati, dove la giustizia non esiste. E’ compito dello Stato garantire sicurezza e non dei singoli gruppi, Se l’antistato si sostituisce allo Stato, vuol dire che c’è qualcosa che non funziona. La caccia allo straniero, perché sospettato di furti, rievoca antichi fantasmi e barbarie del passato Aggressioni e pestaggi vanno condannati dalla società lametina, altrimenti si rischia un imbarbarimento con gravi conseguenze per l’incolumità di tutti i cittadini. L’intolleranza è frutto dell’incomprensione, l’incomprensione è frutto dell’ignoranza Difendiamo la dignità di tutti i discriminati, promuoviamo il rispetto delle “diversità”, costruiamo un mondo fatto di dialogo, scambio, confronto.. facciamo della cultura della tolleranza e dello sconfinamento di orizzonti sessuali/razziali la ricchezza del nostro futuro Il silenzio è il nostro peggior nemico..il silenzio legittima le ingiustizie, i pregiudizi, gli atti di violenza…Perciò vi invitiamo a denunciare ogni forma di sopruso e a condannare le violenze mafiose

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: