Processo Grand Hotel Marechiaro di Gizzeria resta a Lamezia

18 03 2010

Resta a Lamezia il processo per truffa, falso e abuso d’ufficio all’ex presidente della giunta regionale Giuseppe Chiaravalloti e all’ex assessore al Turismo Pino Gentile per avere firmato con alcuni dirigenti dell’ente un accordo di programma per il finanziamento di circa 4,2 milioni destinato alla costruzione del Grand Hotel Marechiaro a Gizzeria. Con i due esponenti della vecchia giunta regionale sono imputati di diversi reati anche numerosi dirigenti dell’ente, l’ex sindaco di Gizzeria Michele Rosato e alcuni esponenti della sua giunta di centrodestra.
Al dibattimento cominciato ieri davanti al tribunale lametino presieduto da Pino Spadaro c’è stato un fuoco di fila di avvocati che hanno chiesto lo spostamento del processo a Catanzaro sede della giunta regionale per competenza territoriale. Le richieste sono arrivate dagli avvocati Enzo Ioppoli per Chiaravalloti, Leopoldo Marchese per Gentile, Domenico Pietragalla per i dirigenti regionali Passquale Anastasi e Rocco Militano. Con i tempi di prescrizione dei reati agli sgoccioli, un trasferimento avrebbe potuto significare il proscioglimento di tanti imputati.
Allo spostamento del processo s’è opposto il pubblico ministero Luigi Maffia che ha ricordato come anche davanti al Gip Carlo Fontanazza la difesa avesse sollevato il problema dell’incompetenza per territorio. «In mancanza di elementi nuovi il processo resti a Lamezia», ha chiesto ieri l’accusa.
Il presidente del collegio dopo un’ora di camera di consiglio ha deciso che il processo si fa a Lamezia perchè il reato principale di associazione a delinquere sarebbe stato commesso a Gizzeria. Di questo devono rispondere l’imprenditore Paolo Sauro, titolare della società che doveva costruire il grande albergo sul mare, l’ex sindaco Rosato, il suo vecchio vice Francesco Argento, e gli ex assessori Aldo Cerra e Pietro Raso (quest’ultimo è candidato a sindaco con una lista civica alle elezioni del 28 marzo). Tutti indicati dall’accusa come «promotori/organizzatori allo scopo di commettere più reati contro la pubblica amministrazione». Si tratta di truffa, abusi edilizi e violazioni ambientali, per i quali gli imputati hanno scelto il rito abbreviato, e per mercoledì 31 è fissata un’udienza davanti al Gup.
Il finanziamento dell’albergo è stato erogato attraverso il vecchio Por, cioè fondi europei destinati al turismo. Nell’accordo di programma l’hotel è stato definito di «pubblico interesse». L’investimento complessivo di Paolo Sauro era di circa 8 milioni di euro, il finanziamento della Regione della metà (4,2 milioni), di cui ne sono state erogate due tranche per complessivi 1,6 milioni di euro: la prima nel maggio 2004 e l’altra a dicembre 2006.
Per l’accusa molte cose non quadrano nel dedalo di delibere che hanno preceduto la costruzione dell’albergo, di cui finora è ben visibile soltanto lo scheletro lungo la Statale 18. A cominciare dalle autorizzazioni urbanistiche del Comune: non vengono rispettati i parametri della legge Galasso sull’ambiente: il Grand Hotel Marechiaro è praticamente sulla spiaggia di Gizzeria. Vengono contestate irregolarità urbanistiche, mancanza di istruttoria della pratica finanziata dalla Regione, delibere illegittime, carenza di controlli sulla fattibilità tecnica dell’edificio, e tutto un giro di atti per contribuire «in modo rilevante ai fini della realizzazione dell’ingiusto profitto da parte del Sauro».
A fine udienza è stato fissato il calendario delle udienze a ritmi accelerati. Si ripartirà il 9 aprile, e fino agli inizi di luglio ci saranno sette udienze. Utili per sentire i testimoni, alcuni periti tecnici e tutte le parti. Come dire che prima della chiusura estiva il tribunale potrebbe arrivare alla sentenza.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: