Richard Stallman in Calabria

16 01 2010

Stallman, principale esponente del movimento del Software Libero, sarà a Cosenza il 18 Gennaio 2010

Richard M. Stallman nel settembre del 1983 diede avvio al progetto GNU ed al movimento del software libero. Nell’ottobre del 1985 fondò la Free Software Foundation (FSF). Fu il pioniere del concetto di copyleft ed è il principale autore di molte licenze tra cui la GNU General Public License (GPL), la licenza per software libero più diffusa.
Dalla metà degli anni novanta spende molto del suo tempo sostenendo il software libero e promuovendo campagne contro i software proprietari, ciò che a lui sembra una eccessiva estensione delle leggi su copyright. Stallman ha anche sviluppato molti software ampiamente usati: Emacs, la GNU Compiler Collection e lo GNU Debugger e fu già ospite dell’HACKLAB COSENZA nel 2006 presso l’Unical.
Richard Stallman, il principale esponente del movimento del Software Libero, sarà a Cosenza il 18 Gennaio 2010 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi della Calabria, ospite dell’ HACKLAB COSENZA – Centro di Ricerca su Tecnologia e Innovazione in occasione della manifestazione dal titolo: “Free software and freedom in government, education, and your life (Il Software Libero e la libertà nelle istituzioni, nell’istruzione e nella tua vita)”
Durante la manifestazione saranno presentati dei casi di successo di adozione di Software Libero in diversi enti calabresi che hanno affrontato la migrazione con risultati positivi.
Scuole, enti pubblici e università traggono moltissimi benefici dall’adozione del software libero, soprattutto in termini di libertà conquistata, di indipendenza dai fornitori e di risparmi economici.
La manifestazione si pone l’obiettivo di fare il punto della situazione sull’adozione del Software Libero in Calabria e di lanciare delle proposte concrete in favore del Software Libero. Tali proposte sono finalizzate a rafforzare la libertà dei cittadini, creando al tempo stesso nuove opportunità ci crescita culturale ed economica.
Verrà fatto il punto sulla situazione legislativa in Italia in merito al Software Libero e verrà presentata una bozza di legge regionale, sul modello di quanto fatto da molte altre regioni italiane.
Tali proposte saranno supportate dalla viva voce di Richard Stallman, l’uomo che all’inizio degli anni 80 per primo teorizzò e mise in pratica i benefici del Software Libero.
Interverranno inoltre esponenti delle amministrazioni pubbliche locali, docenti della scuola e dell’università, oltre ad associazioni che da sempre promuovono e diffondono il Software Libero sul territorio.
Dati dell’Evento
Titolo: “Free software and freedom in government, education, and your life (Il Software Libero e la libertà nelle istituzioni, nell’istruzione e nella tua vita) ”
Data: Lunedì 18 gennaio 2010 ore 14.45-18.00
Luogo: Aula Magna, Università della Calabria, Rende (CS)

Programma

Apertura lavori
Casi di adozione di Software Libero in Calabria
Quadro sulla situazione legislativa nazionale e regionale
Le nostre proposte: legge regionale, formazione, centro studi
Dibattito finale
Interverra’ Richard Stallman

Hacklab Cosenza





Sabato e Domenica Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey saranno interpreti di ‘Col piede giusto’

16 01 2010

Una notte di pioggia, un temporale. Una strada provinciale, buia, poco battuta. Un uomo al volante della sua auto. Un altro uomo a piedi che attraversa la strada. Un incidente. Il guidatore dell’auto è terrorizzato e fugge. Cosa c’è dietro la fuga dalle proprie responsabilità? Cosa succede quando a fuggire è una persona per bene, un esponente dell’élite sociale ed economica del paese? Un uomo che ha tutto dalla vita, una moglie, dei figli, una posizione elevata, un ruolo politico.
Da un incipit tragico prende il via una commedia borghese che unisce i toni comici alla riflessione su una classe dirigente che non si ferma di fronte a nulla pur di salvaguardare se stessa. Tutto è calpestabile e allo stesso tempo negoziabile e ciò che è imperdonabile si trasforma in un mezzo per raggiungere i propri vantaggi.
I sentimenti stessi sono elementi di trattativa. Diventano meri strumenti anche l’amore, l’amicizia, la famiglia, l’onestà, il rimorso. Persino una disgrazia può essere il trampolino per raggiungere un guadagno, per iniziare un’arrampicata sociale, per fare il proprio ingresso in società, per garantirsi un futuro.
In una serie di capovolgimenti, di imbrogli e di finzioni i protagonisti della storia mettono in scena una versione della propria anima e anche il suo esatto contrario, mossi in modo alterno dalla sincerità dei propri sentimenti e dalla volontà di usarli allo scopo di ottenere vantaggi.
Allestiranno un gioco di strategie e alleanze che metterà in evidenza il fatto che, alla fine, a vincere, in questo sistema sociale, è sempre chi appartiene al gruppo più forte e strutturato, chi ha gli appoggi migliori e chi ha i mezzi per resistere agli urti della vita.
Col piede giusto fa del cinismo il suo campo d’indagine principale, con i toni della commedia all’italiana più graffiante, quella che è sempre riuscita a cogliere i vizi e i difetti del nostro paese sottolineandoli con una risata.

AMANDA SANDRELLI, BLAS ROCA REY, ELEONORA IVONE e SIMONE COLOMBARI.
Commedia di Angelo Longoni, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini.

Tiziana Bagnato

Responsabile Rapporti Con la Stampa Stagione di Prosa 2009-2010
Ufficio Beni ed Istituzioni Culturali – Comune Lamezia Terme