Ruggero Pegna risponde alle faziose critiche sul Capodanno in Piazza con Sepe a Lamezia

4 12 2009

«Chi perde il senso della misura in questo modo, torni con i piedi per terra e cerchi di crescere con l’umiltà, la correttezza e la cultura che sono le prime qualità di chi vuole davvero diventare qualcuno in ogni settore». Così Ruggero Pegna replica a Maurzio Senese di Esse Emme Musica e Francesco Stranges dell’associazione “Le ali della musica” che erano intervenuti sul concerto di Capodanno.
Il promoter lametino fa un elenco di nomi grossi: «Pino Daniele, Claudio Baglioni, Fiorella Mannoia a Capodanno su Corso Numistrano; Trezeguet o Eto’o alla Vigor. Ma non ci vogliono scienziati o sondaggi che buttino giù nomi come se fossero mostaccioli da bancarella, ma soldi e, al contempo, considerazioni di natura culturale, sociale ed artistica». Poi l’imprenditore fa un po’ di conti: «Il Comune ha 40 mila euro per tutto, dal palco agli impianti, dalla promozione alla Siae, mentre che io sappia, per i nomi di Mannoia, Daniele, Baglioni, i costi complessivi oscillano da 150 mila ad oltre 400 mila euro, oltre Iva e Siae. È impossibile che non ci sia un Comune, tra i quattrocento della Calabria, capace di cogliere queste opportunità!».
Pegna parla dei due concerti previsti invece per questo Capodanno di Daniele Sepe e Brigada Internazionale: «”Nostra Patria è il Mondo” di Sepe è un progetto artistico, sociale e culturale di grande spessore e comunicazione nazionale, non una cosetta da associazione rionale. A proposito dell’aria fritta, se loro hanno lavorato con il Comune lametino negli ultimi tre anni, con Marco Carta, Albano e i cabarettisti di Colorado Cafè, la mia Show Net lo ha fatto e lo fa da 25 anni con Carlos Santana, Zucchero, Vasco Rossi, Paolo Conte, Giorgia e tutti i più grandi. Mi chiedo: se chi ha fatto qualche spettacolino si erge a grande manager, cosa deve dire chi scritto la storia dello spettacolo in Calabria con centinaia di eventi irripetibili, le più acclamate popstar internazionali, da Sting ad Elton John a Tina Turner?».
Gabriele Fiorentino di Area Live di Napoli, manager di Sepe e Brigada, spiega che i due artisti per il Capodanno sono un’esclusiva di Pegna: «Chiunque propone questo spettacolo lo fa ben sapendo di non poterne disporre».

Annunci

Azioni

Information

One response

16 12 2009
audrina

salve sono una cittadina di lamezia terme..nel mondo ci sono molte band che anke se sn sono famosi kiedono poki soldi x fare un concerto e fanno una musika decente…sn rikiesti sia dagli adolescenti ke dagli adulti….tipo:dari..sonohra..zero assoluto…mario nunziante…rosolino squillace..luca napolitano..lost. vibraazioni. j ax.gemelli diversi..paolo meneguzzi.tony maiello.e tantissimi altri ankora…sn band italiani amati da tutti..spero ke quest’anno passeremo un buon capodanno..e spero ke nell’anno 2010 ci saranno molti piu concerti..kontribuendo anke noi cittadini kn il denaro a queste iniziative.kosi potremmo fare di questa lamezia una splendida citta e nn km dikono molte persone ke a lamezia non si fa niente…spero di avere risposte.a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: