Un grande Gratteri ospite da Fazio

25 10 2009

Ospite di Fabio Fazio in “Che tempo che fa” di domenica 25 ottobre su Raitre Nicola Gratteri, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso la Direzione Distrettuale Antimafia del Tribunale di Reggio Calabria, uno dei magistrati più attivi ed esposti nella lotta alla ‘ndrangheta; da 23 anni, come Sostituto Procuratore prima a Locri e poi a Reggio Calabria, combatte la malavita organizzata; specializzatosi nella lotta al traffico internazionale di droga, dal 1990 vive sotto scorta ed è sfuggito a diversi attentati; nel gennaio 2009 ha pubblicato una versione riveduta ed aggiornata di Fratelli di sangue – Storie, boss e affari della ‘ndrangheta, la mafia più potente del mondo.

Complimenti vivi al Giudice Gratteri per la fierezza, la professionalità, la cultura e l’amore dimostrato per la sua terra e per il suo lavoro. Speriamo ora non diventi il prossimo De Magistris o Forleo!





Lamezia sostiene il progetto di assistenza sanitaria e psicologica servizio di salute integrato per le comunità di rifugiati iracheni in Giordania

25 10 2009

L’amministrazione comunale ha aderito alla campagna nazionale per la raccolta di fondi per l’emergenza profughi iracheni “Un ponte per humanitary country team in Iraq” che ha l’obiettivo di portare assistenza sanitaria e psicologica alla comunità di rifugiati iracheni in Giordania, con una particolare attenzione alle donne.
In particolare, fino al prossimo 30 ottobre, sarà possibile donare un euro a sostegno del progetto di assistenza sanitaria e psicologica servizio di salute integrato per le comunità di rifugiati iracheni in Giordania, inviando un semplice sms al 48587 da tutti i telefoni. Gli operatori devolveranno ad “Un ponte per humanitary country team in Iraq” l’intero ricavato dell’iniziativa.
I fondi raccolti serviranno a realizzare una clinica mobile, ovvero un’unità di prima assistenza sanitaria in grado di raggiungere i rifugiati iracheni in condizioni di necessità e di offrire loro un servizio di consulenza sanitaria generale, pronto soccorso, fornitura di medicinali e materiale medico di base, e una linea di telefono amico per la segnalazione di casi di violenze e abusi sulla popolazione femminile.
Non è la prima volta che l’amministrazione comunale si impegna in tale direzione, basti pensare agli interventi che il comune ha realizzato in Africa , attraverso l’encomiabile lavoro che svolge padre Paolino, con fondi messi a disposizione dalla collettività cittadina sempre generosa e solida.