Class Action contro la Regione Calabria. Aderisce la Federazione Imprese Balneari.

19 08 2009

Sale alla ribalta della cronaca regionale grazie ad un articolo del Quotidiano, l’argomento da noi trattato qualche giorno fa. Riceviamo e con grande piacere rendiamo noto ai nostri lettori, l’appoggio all’iniziativa degli imprenditori titolari di concessioni di lidi balneari.
Secondo il commento inviatoci dal Responsabile della FIBA (Federazione Imprese Balneari) del territorio Lametino, Nirello Antonio, gli operatori turistici della costa hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica.
Nirello conclude il suo intervento appoggiando l’iniziativa di cui si e’ parlato qualche giorno fa proprio sul nostro Blog e precisamente riguardo la possibilita’ di fare causa di risarcimento danni alla Regione Calabria e ad altri enti regionali ritenuti responsabili della sporcizia e dell’inquinamento del mare calabrese: “A nome di tutti i lidi ricadenti nei comuni di Nocera Terinese, Falerna , Gizzeria e Lamezia Terme sosteniamo con tutte le nostre forze questa iniziativa, apprendiamo con piacere che finalmente qualcosa si muove sul serio”.

Non avendo al momento ricevuto ulteriori dettagli in merito alla Class Action contro la Regione Calabria, ci auguriamo che l’iniziativa possa essere intrapresa perche’ finalmente una volta per tutte, i responsabili degli ingenti danni ai cittadini ed al nostro territorio, paghino nel modo adeguato.

Ci auguriamo inoltre che la Procura della Repubblica interpellata dalla FIBA nonche’ la Polizia, i Carabinieri, le Guardie Ecozoologiche, i Vigili Urbani, i Sindaci dei comuni interessati possano indagare ed agire per portare avanti ogni tipo di attivita’ punitiva nei confronti dei responsabili che stanno rovinando il nostro mare e l’attivita’ primaria della nostra terra.

Annunci

Azioni

Information

3 responses

19 08 2009
Mare pulito? Magari!

Che dire, sempre il solito modo di ragionare dei calabresi… Ci piangiamo addosso e non reagiamo.
Finalmente non e’ cosi’, mi auguro che questa Class Action vada bene e che la Regione Calabria fallisca. Dopodiche’ mi auguro che la Corte dei Conti chieda il risarcimento danni ai responsabili veri (funzionari, politici, tecnici ecc. ecc.) e che una volta che saranno falliti anche loro, oltre al carcere per almeno un decennio, li interdica dai pubblici uffici.
Un sogno? Forse, ma in una terra dove gia’ si deve lottare contro la ‘Ndrangheta, mi sembra assurdo si debba lottare anche contro lo stato ed i suoi ladroni autorizzati!

21 08 2009
tuttosulamezia

Riportiamo commento erroneamente postato nella sezione Tuttosulamezia chi?

E’ utile diffondere le notizie sulle condizionin del mare ed accogliere ogni eventuale proposta da inviare a tutti i comuni interessati.
Obbligatorie le azioni giudiziarie, auspicabili ulteriori iniziative pratiche di raccolta di fondi per intervenire nell’immediato in modo da evitare danni che risultano già irreparabili (gli stessi locali abbandonano le coste inquinate).
Proposte? Costituzione di consorzi comunali o devoluzione di risorse allo scopo: attivazione dei depuratori (il 5 per mille? risorse liberamente raccolte?).

Sabrina

22 08 2009
Natale

Purtroppo se non cambia la mentalità della gente sarà difficile cambiare la situazione, uno che pulisce contro cento che sporcano non potrà mai farcela.
A questo si aggiungono le speculazioni, come potrà migliorare questa terra?
Speriamo in un futuro migliore, solo che questa speranza non può durare in eterno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: