Torre Orsaia: ”Processi alla storia” il 14 agosto nel cuore del Cilento. Premio Franco Pugliese a Gianni Speranza Sindaco di Lamezia

13 08 2009

Gianni Speranza

Gianni Speranza

“Processi alla storia” è una manifestazione che si svolge a Torre Orsaia, nel cuore del Cilento il giorno 14 AGOSTO 2009, con inizio alle ore 21.30, preceduta da una breve rappresentazione teatrale sulla vita del personaggio da processare. Nella prima edizione, il 14 agosto dell’anno scorso, è stato messo sul banco degli imputati (e assolto) Carlo Pisacane. Quest’anno l’imputato eccellente sarà Caio Giulio Cesare. Un “Tribunale” presieduto dal professor Giuseppe Tesauro, giudice della Corte Costituzionale, e composto da Claudio Tringali, presidente del Tribunale di Vallo della Lucania, dal magistrato Nicola D’Angelo, dall’avvocato Raffaele Quaranta e dal prof. Raffaele Grisolia, ripercorreranno, un po’ per gioco un po’ sul serio, le tappe principali della vita di Cesare per decidere se considerarlo colpevole o innocente.
Chi era davvero Cesare? Un genio o un dittatore? Le due opposte tesi verranno sostenute dall’accusa e dalla difesa nella piazza principale del centro cilentano davanti a un pubblico composto da studiosi del diritto, storici e vacanzieri che parteciperanno attivamente al processo con il ruolo di giuria popolare. L’accusa verrà sostenuta da Corrado Lembo, procuratore capo del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e da Nicola Graziano, giudice del Tribunale di Vallo della Lucania. L’arduo compito di provare a far assolvere l’imputato sarà affidato agli avvocati Attilio Tajani e Franco Maldonato. Il Cancelliere sarà Lorenzo Vallone del tribunale di Vallo. Il ruolo dell’imputato sarà sostenuto dall’avvocato Giuseppe Amorelli. Pesantissimi i “capi di imputazione”. Cesare sarà accusato di insurrezione armata contro i poteri dello Stato, attentato alla Costituzione, strage, alto tradimento e sovversione dell’ordine costituzionale “per avere, attraversando con 5 coorti il fiume Rubicone infranto la legalità repubblicana instaurando un regime dittatoriale”.Il presidente e i giudici a latere del Tribunale daranno la parola prima ai pubblici ministeri, poi al collegio difensivo, quindi si ritireranno per deliberare e infine leggeranno in piazza il dispositivo della sentenza.
La manifestazione terminerà con l’assegnazione del “premio Franco Pugliese”, nel ricordo dell’avvocato e professore universitario di Torre Orsaia, ai torresi illustri. Quest’anno il premio sarà assegnato a Gianni Speranza, Sindaco di Lamezia Terme.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: