Grande successo nella serata di chiusura del Demofest

25 07 2009


Il “Lamezia Demofest 2009”, il più prestigioso festival-fiera della nuova musica italiana, si è chiuso con incredibile bagno di folla. Lamezia è stata invasa da migliaia di persone arrivate da tutto il Sud per assistere alla serata finale chiusa dai concerti di Arisa e Roy Paci.
I numeri sono da record. Oltre centomila spettatori, infatti, hanno seguito la tre giorni della quarta edizione della finale nazionale di “Demo l´Acchiappatalenti” di Rai Radio Uno, condotta magistralmente da Michael Pergolani e Renato Marengo ed organizzata da Ruggero Pegna e dal Comune di Lamezia Terme.
Dopo le due serate eliminatorie e ben sessanta concerti sui due palchi del “Lamezia Demo Village”, il villaggio musicale urbano più grande d’Italia, la vittoria del “Lamezia Demo Award – The best of the year”, titolo di migliore nuova proposta dell’anno, è andata a Francesco Forni di Roma che ha battuto nella finalissima Elena Vittoria di Bergamo. I due finalisti avevano superato nelle due precedenti serate gli altri otto semifinalisti di questa quarta edizione: Erika Biavati di Bologna, i Puntinespazione di Putignano (Bari), Cocò Gulotta e Bottega Retrò di Palermo, gli Hoosh di Udine e Trieste, i Rummer & Grapes di Sangemini Termini, gli Arangara di Bologna, i 2 Pigeons di Milano e l´Altroparlante di Napoli. Il “Demo’s Rap Award 2009”, premio al vincitore della gara rap che si è svolta ogni notte sul secondo palco, è andato ai Mini K Bros che hanno battuto gli altri finalisti, i DJ Tubet.
Gli altri premi sono stati così assegnati. “Demo´s Best Voice” alla migliore voce, a Daria Biancardi di Palermo, la bianca dalla voce nera che si è esibita con l’applauditissima “Joe Castellano Blues Band”.

Il “Demo´s Etno Award“ è stato assegnato ai Calabria Logos di Cosenza. Al vincitore Francesco Forni è stata anche consegnata dal sindaco di Lamezia Terme la borsa di studio “Gianni Lucchino” per giovani musicisti, mentre ai Calabria Logos è stato assegnato il Premio dell’Assessorato Regionale al Turismo come “migliore band calabrese” segnalata da Demo. La borsa di studio della Camera di Commercio di Catanzaro per operatori professionali della musica dal vivo è stata assegnata a Gino Aveta di Rai Trade.

I “Ricci d’Argento” del “Demofest” sono stati realizzati dal celebre orafo calabrese Gerardo Sacco. La giuria di qualità che ha scelto i vincitori di questa quarta edizione del “Lamezia Demofest 2009” è stata composta da alcune delle figure di maggior prestigio del mondo della musica italiana, tra cui Leopoldo Lombardi, Presidente Afi (Associazione dei Fonografici Italiani), Giulio Tedeschi della Toast Records/Audiocoop Piemonte, Marco Ricci Presidente di Note Legali, Fabrizio Galassi di Kataweb Musica, Gianni Errera di One E One, Laura Zaru di Assomusica (Associazione Italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli dal Vivo), Valentina Galli del Televideo Rai, Carlo Bertilaccio, giornalista e scrittore. Presidente di giuria, per il secondo anno consecutivo, è stato Giancarlo Passarella, direttore di Musicalnews.

Straordinario entusiasmo ha accompagnato i concerti delle “Demo special guest” e dei super ospiti di ognuna delle tre serate: Amir Hip Hop, Rosa Martirano ed Augusto Enriquez Y Su Mambo Band il 23 luglio, Joe Castellano blues band e Malika Ayane il 24 ed Io e i Gomma Gommas, Arisa e Roy Paci con gli Aretuska nella finalissima di sabato.
L’evento, che nelle precedenti edizioni ha fatto registrare complessivamente la cifra record di oltre duecentomila presenze di pubblico e visitatori, è stato organizzata in modo impeccabile dalla Show Net di Ruggero Pegna e dal Comune di Lamezia Terme con la collaborazione di Assessorato al Turismo della Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Camera di Commercio di Catanzaro e Lamezia Multiservizi che ha lanciato lo slogan per la raccolta differenziata: “Differenziamoci con il Demofest”. Numerose anche le etichette indipendenti presenti nell’area fieristica: Taranta Terapy, Narcolettica, Otium Records, Ufo Solar, Illimitarte, Octopus Record, Rock You, Lumia Social Records, Demian Store, Note al Margine.

Ricca e colorata la web-radio zone con la troupe di “Uno Mattina di Rai Uno, inviati dei maggiori media musicali italiani, da Kataweb a Musicalnews e numerosi network, associazioni culturali e musicali, web tv, tra cui “Lamezia Web”, Calabria Tv, Radio Juke Box, Radio Studio 54, Radio Sound, City One, l’Università Mediterranea di Reggio, l’Aism, la Lamezia Multiservizi, Jazz & Vento, Music Against ‘Ndrangheta e molti altri. La prestigiosa ed imponente manifestazione, divenuta in soli quattro anni uno dei maggiori appuntamenti della nuova musica italiana, è oramai la più importante vetrina del genere, autentico patrimonio dell’intera regione. Grande soddisfazione nel back stage gremito di ospiti, a fine evento. Ruggero Pegna ha così commentato: “Oramai il Lamezia Demofest è una ealtà importante per la valorizzazione della musica italiana di qualità e per la promozione dell’intera Calabria”.

I due storici autori e conduttori della Rai, ideatori di “Demo L’Acchiappatalenti”, Michael Pergolani e Renato Marengo, hanno parlato di “definitiva consacrazione e storicizzazione dell’evento.” “A settembre – hanno detto – riprenderemo il nostro lavoro per la prossima edizione. Appuntamento ogni giorno su Rai Radio Uno ed a luglio 2010 ancora a Lamezia Terme!”


Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: